Freddo e poca pioggia: l'anno nuovo inizia col sole

1' di lettura

Il 2011 si è chiuso con una nevicata in Ciociaria e raffiche in Sardegna. Il primo giorno di gennaio è però perlopiù assolato, anche se le temperature sono in linea con i valori stagionali. LE PREVISIONI

Guarda anche:
Guarda le previsioni del tempo
L'album fotografico del maltempo in Italia

Ultimo dell'anno con neve e vento in diverse regioni d'Italia tra cui il Lazio e la Sardegna. Ma tempo in miglioramento in queste ore, con un Capodanno che è perlopiù in linea con le temperature (fredde) della stagione. Sono queste le previsioni (qui il tempo su tutte le città) per i primi giorni del 2012.

Torna la neve anche nel Lazio -
Il 31 dicembre per un'abbondante nevicata e soprattutto per il rischio valanghe sul versante francese è stato chiuso in entrambe le direzioni il Traforo del Monte Bianco.
La neve è tornata a farsi vedere anche nel Lazio, imbiancando il nord della Ciociaria, senza però provocare disagi per gli automobilisti.
In Sardegna i danni per il forte vento si sono registrati soprattutto a Cagliari.

Sole e freddo a Capodanno - Le previsioni per il primo dell'anno sono però buone: sole (e freddo) in quasi tutte le zone d'Italia.
Al Nord la giornata è stata inizialmente soleggiata su tutte le regioni, salvo il passaggio di veloci velature del cielo; tendenza dal tardo pomeriggio ad aumento della nuvolosità sul settore occidentale con prime piogge dalla serata.
Al Centro e in Sardegna la giornata sarà invece caratterizzata da un cielo sereno o poco nuvoloso salvo qualche sporadica nube in rapido dissolvimento; tendenza dalla tarda serata ad addensamenti persistenti sulle coste tirreniche sud e Sicilia: ampi e persistenti rasserenamenti con cielo poco nuvoloso caratterizzeranno l'intera giornata su tutte le regioni, salvo qualche temporaneo addensamento statiforme sulla Sicilia occidentale, ma in via di dissolvimento.

Leggi tutto