Pescara: video di Roberto Straccia per aiutare le ricerche

1' di lettura

E' il Capodanno del 2010 e lo studente scomparso a Pescara il 14 dicembre sorride e scherza con gli amici. Il filmato amatoriale è stato diffuso nella speranza che qualcuno che ha visto il 24enne dopo la scomparsa possa riconoscerlo. GUARDA IL VIDEO

Guarda anche:
L'amico: "Forse ha un vuoto di memoria"
Roberto Straccia: si cercano tre possibili testimoni
Spunta un testimone: "Ho visto Roberto nel parco"
Le ultime immagini di Roberto prima della scomparsa

Roberto Straccia sorride e scherza con gli amici davanti alla videocamera. E’ il capodanno del 2010 e un semplice video amatoriale diventa ora un ulteriore elemento a cui appigliarsi, nelle ricerche del 24enne scomparso a Pescara da oltre 10 giorni. Il filmato è stato diffuso nella speranza che, se qualcuno ha visto Roberto dopo la scomparsa, possa riconoscerlo grazie al video.

Intanto le ricerche proseguono senza sosta sia da parte dei carabinieri che degli amici. I militari dell'Arma hanno continuato a perlustrare la città anche il giorno di Natale e la mattina del 26 dicembre si sono nuovamente addentrati nella pineta dannunziana, già passata al setaccio nei giorni scorsi, e sono tornati in strada anche gli amici che avrebbero voluto riportare a casa Roberto per Natale. Anche il 26 dicembre i sono ritrovati di buon'ora sul lungomare Sud per poi sparpagliarsi verso l'interno e in direzione Francavilla (Chieti) con l'obiettivo di andare a guardare dove non sono arrivati fino ad ora.

A Pescara i volantini con la foto di Roberto campeggiano in ogni angolo, alle fermate dei bus e sui semafori, nella speranza che qualcuno possa riconoscerlo e segnalare la sua presenza alle forze dell'ordine e sempre con lo stesso obiettivo sono stati affissi dei manifesti giganti. "Non sono arrivate nuove segnalazioni - dicono i carabinieri - e ormai Pescara è stata praticamente rivoltata", senza trovare traccia del 24enne.

Leggi tutto