P4, Alfonso Papa torna in libertà: "Ho fiducia nei giudici"

1' di lettura

Il Tribunale di Napoli ha revocato i domiciliari al deputato del Pdl. Il provvedimento è stato adottato per mancanza di esigenze cautelari. L'ex magistrato è accusato di aver creato un'associazione per influenzare le istituzioni

P4, la rete di Bisignani e Papa: finanza, giudici e 007

Guarda anche:
P4, i giudici di Roma e Napoli: domiciliari ad Alfonso Papa
Alfonso Papa, i reati contestati
Camera: sì all'arresto di Papa

(in fondo all'articolo tutti i video sul caso Papa)

Il deputato del Pdl ed ex magistrato Alfonso Papa, sotto processo nell'ambito dell'inchiesta sulla cosiddetta P4, è tornato in libertà, dopo che il tribunale di Napoli ha riconosciuto che sono venute meno le esigenze cautelari.
Nel mese di ottobre, la misura cautelare era stata trasformata dagli arresti in carcere agli arresti domiciliari. Per tutto questo tempo il parlamentare del Pdl è rimasto nell'abitazione dei genitori  a via Cilea, nel quartiere Vomero a Napoli.

Revocati i domiciliari - La decisione del tribunale partenopeo segue quella del gip di Roma - dove Papa è indagato per concussione - che aveva espresso parere favorevole al ritorno in libertà di Papa. La prossima udienza del processo a giudizio immediato sulla cosiddetta P4, in corso a Napoli, è prevista per il 27 dicembre. Papa e l'uomo d'affari Luigi Bisignani sono accusati di avere creato una associazione a delinquere per influenzare le scelte dell'esecutivo e di altri organi istituzionali. 

Leggi tutto