Year in Hashtag: il 2011 visto su Twitter

1' di lettura

Occupy Wall Street, la primavera araba, la morte di Steve Jobs: il racconto degli ultimi 12 mesi attraverso foto, tweet e video in un puzzle interattivo

Guarda anche:
Dal 2011 al 2012: classifiche, curiosità, personaggi
Le parole più cliccate nel 2011
L'Hashtag più usato negli ultimi 12 mesi

"Uno sguardo sul 2011 che non comprenda tweet, blog, fotografie e video immediatamente caricati online è uno sguardo parziale, incapace di raccontare la vera ricchezza dei tanti eventi che si sono svolti in questo lungo e intenso anno".
E' per questo, e "per rendere omaggio a tutti coloro che in questo 2011 hanno raccontato la realtà intorno a loro, che è nato YearInHashtag, per valorizzare l’impegno di migliaia di persone nel mondo che ogni giorno hanno costruito un pezzo della Storia di questo anno indimenticabile".

L'idea è stata realizzata da cinque tra giornalisti e blogger e si presenta come un puzzle di foto con i più importanti temi dell'anno: dalla morte di Steve Jobs, alle rivoluzione nel Nord Africa, fino alle proteste di Occupy Wall Street. Ognuno raccoglie video, post e tweet significativi, accompagnati da una secca descrizione. L'obiettivo è raccontare l'anno che si chiude, sfruttando le potenzialità della Rete. E, magari, far si che ognuno possa creare "la propria narrazione del 2011".

Leggi tutto