Ecco chi era Gianluca Casseri, il killer di Firenze

1' di lettura

L'uomo che nel capoluogo toscano ha ucciso almeno due senegalesi prima di suicidarsi, era autore di diversi libri antisemiti e negazionisti. Di mestiere era ragioniere

Guarda anche:
Uomo spara al mercato. E' strage a Firenze
Strage a Firenze. Le immagini

(in fondo tutti i video sulla strage di Firenze)

Era un uomo dalla doppia vita  il 50enne Gianluca Casseri, l'uomo che oggi a Firenze ha ucciso due senegalesi, ferendone tre e suicidandosi durante un conflitto a fuoco con la  polizia, a Firenze. Nato in provincia di Pistoia, Casseri faceva il  ragioniere, ma allo stesso tempo era un appassionato scrittore con  simpatie neonaziste, pagane, antisemite e razziste. Aveva fondato la  rivista 'La Soglia', ed era membro dell'associazione culturale 'La  Runa'. Simpatizzava con CasaPound.

Nel suo saggio "I protocolli del Savio di Alessandria"  rilancia la teoria antisemita del complotto mondiale degli ebrei, e le tesi negazioniste sull'Olocausto. Tra le altre sue passioni  letterarie, Nietzsche, Jung e Evola. Ha anche scritto un romanzo , 'La  Chiave del Caos', insieme con Enrico Rulli, in cui le solite tematiche negazioniste e razziste  si intrecciano con esoterismo e magia. Casseri era conosciuto come una persona molto introversa, un solitario. Il suo libro, edito da Punto d'incontro, era uscito nel 2010 e Casseri l'aveva presentato in più di un'occasione in incontri in Toscana. In un altro scritto dedicato allo scrittore neofascista Adriano Romualdi si rifà esplicitamente a Nietzsche, Jung e Evola, per un minestrone in cui convergono la difesa della razza ariana, la purezza dell'Europa bianca e cristiana.

Lo stesso Casseri ha scritto una sua scarna biografia pubblicata sul web per presentare un suo scritto, parlando di sé
rigorosamente in terza persona: "Nasce a Ciriegio (PT) nel 1961, mentre l'uomo va nello spazio e il cielo si eclissa per la massima eclissi del XX secolo. All'et?  di dodici anni, folgorato dall'incontro con H.P. Lovecraft, si aliena definitivamente dal cosmo ordinato che ci circonda. I suoi molteplici interessi nel fantastico, tutti rigorosamente inattuali, spaziano da Flash Gordon al cinema di fantascienza degli anni Cinquanta, dagli autori di Weird Tales ai film di Val Newton e oltre. Nel 2001, in pieno trionfo di Internet, ha la geniale idea di fondare una rivista cartacea, La Soglia, dove sfoga le sue manie multimediali. Per distrarsi dalle cose serie pare che faccia il ragioniere".

Leggi tutto