Lite per una sigaretta. Muore 16enne

1' di lettura

Il ragazzo è stato colpito alla tempia da un coetaneo in un centro commerciale di Fiumicino: quando è arrivato in ospedale era già deceduto. Per la sua morte è stato fermato un giovane

Guarda anche:
A giugno: musicista pestato a sangue da 4 ragazzi
2010: litigano per un biglietto. Donna finisce in coma

Un ragazzo di 16 anni è morto vicino a Roma dopo una lite, forse causata dalla richiesta di una sigaretta. Il ragazzo sarebbe stato colpito da un coetaneo, con un pugno alla tempia. Soccorso è stato trasferito al poliambulatorio  di Fiumicino dove è pero giunto cadavere. Gli agenti hanno fermato un minorenne, amico della vittima che potrebbe essere il responsabile del gesto. L'episodio è avvenuto intorno alle 18.00 di domenica al centro commerciale Parco Leonardo di via Portuense, a Fiumicino.

I primi soccorsi - A prestare i primi soccorsi al ragazzo deceduto, secondo quanto si è appreso, sono stati gli uomini della sicurezza privata del Parco Leonardo: "Siamo arrivati sul luogo e abbiamo provato a rianimare il ragazzo, che aveva la lingua girata - hanno raccontato - dopo pochissimi minuti è intervenuto il personale sanitario di un'associazione di volontariato che ha un presidio proprio al Parco Leonardo. Trasportato in ambulanza, da quel che sappiamo, il ragazzo è purtroppo poi morto durante il trasporto".

La testimonianza degli amici - "E' una tragedia, sono sconvolta: eravamo in sala giochi e abbiamo sentito delle urla; siamo corsi fuori e abbiamo visto S. a terra. Abbiamo provato subito a soccorrerlo e con dei fazzoletti gli tamponavo il sangue che usciva dal naso mentre un altro amico gli teneva la testa. Poi sono arrivati anche dei vigilantes a soccorrerlo e quasi subito è arrivata l'ambulanza che poi l'ha portato via". E' la testimonianza di un'amica del 16enne morto a Parco Leonardo.

Forse un gioco finito male - Il corpo del minorenne è stato portato al poliambulatorio della Asl RmD in via Coni Zugna, a Fiumicino dove sono arrivati decine e decine di ragazzi amici e conoscenti della vittima. Molti piangevano e si abbracciavano. La notizia si era diffusa in serata nella zona e con il passaparola, quindi, diverse comitive di ragazzi si erano date appuntamento davanti al presidio sanitario, dove c'è già il mezzo della polizia mortuaria. "Siamo disperati - ha detto un altro ragazzo - non abbiamo ancora capito cosa sia successo realmente: qualcuno dice che in realtà stavano scherzando tra di loro e poi è successo qualche cosa".

Il centro commerciale Parco Leonardo sorge nell'omonimo quartiere residenziale sulla via Portuense, quella che collega Roma con Fiumicino. E' un punto di ritrovo per centinaia di ragazzi di Fiumicino, ma anche di romani residenti nella zona sud della Capitale.

Leggi tutto