“Statt’n là”: Sora Cesira lancia il suo appello ai migranti

1' di lettura

La misteriosa blogger, collaboratrice de Gli Sgommati, pubblica una nuova parodia in musica. Sulle note di “Stayin’ alive” dei Bee Gees cerca di convincere i profughi a non venire in Italia: “Listen well before escape. We have monnezz everywhere”. VIDEO

Guarda anche:
"Bye bye Berlushka", Sora Cesira saluta il premier
Sora Cesira e gli Abba: "Mamma mia the referendum"
"Italian Rhapsody": Sora Cesira canta i cervelli in fuga
"Mannaggiamè": Sora Cesira canta le ragazze di via Olgettina
Da Arcore's night a Tolleranza Zoro: la satira passa dal web

“If you come from Libia, from Sudan, from Tunisia just statt’n là, statt’n là”. Sora Cesira lancia un appello ai migranti che sognano di raggiungere l’Italia. Lo fa a modo suo: con un’altra video-parodia. Sulle note (e le immagini) di “Stayin’ alive” dei Bee Gees cerca di convincere i profughi a non mettersi in viaggio: “Well damme rett: don’t abbandon your paes. It’s pericolous, not te convien”.

La misteriosa blogger, collaboratrice de Gli Sgommati e autrice di altre divertenti rivisitazioni di canzoni celebri, mette in guardia i migranti sulle reali condizioni in cui troverebbero il nostro Paese: “You risk your life for Italy, now i tell you how we stay. Listen well before escape. We have monnezz everywhere”. E il ritornello del famoso brano dance del 1977 diventa: “Ah ah ah ah statt’n là, statt’n là”.

Guarda il video completo di "Statt’n là"

 

Leggi tutto