Operai morti in fabbrica nel milanese, arrestato il titolare

1' di lettura

Il responsabile della Eureco di Paderno Dugnano è accusato di omicidio colposo, traffico illecito di rifiuti e violazioni in materia di sicurezza sui luoghi di lavoro. Furono 4 le vittime dell'incidente del 5 novembre 2010

Guarda anche:
Morti bianche, Napolitano: "No a cedimenti sulla sicurezza"
Incidenti sul lavoro, i casi in Italia

I carabinieri di Milano hanno arrestato il titolare della Eureco, società di smaltimento rifiuti pericolosi di Paderno Dugnano, nel Milanese, dove il 5 novembre 2010 in un incendio sono morti quattro operai e altri sono rimasti gravemente ustionati. L'uomo è accusato di omicidio colposo, traffico illecito di rifiuti e violazioni in materia di sicurezza sui luoghi di lavoro.
Dalle indagini, condotte dai carabinieri e coordinate dalla procura distrettuale anti-mafia di Milano e dalla procura di Monza, è emerso che l'incendio che colpì la Eureco di Paderno Dugnano si sviluppò "a causa delle miscelazioni non autorizzate a cui il titolare sottoponeva i rifiuti pericolosi (setacci molecolari) che venivano manipolati dagli operai in violazione della normativa in materia di sicurezza sui luoghi di lavoro", spiega una nota.

Leggi tutto