Imposte ecologiche, solo l'1% contro il dissesto ambientale

1' di lettura

"Ogni anno Stato ed Enti locali incassano 41 miliardi di euro per la protezione del territorio, ma il 99% dei fondi viene usato per fare altre cose". La denuncia dell’Associazione Artigiani Piccole Imprese di Mestre

Guarda anche:

Foto: Il giorno dopo - Testimonianze da Facebook - Treno deraglia in Calabria - Le prime immagini

Articoli e servizi: Sul web ci si mobilita per gli alluvionati - Imposte ecologiche, solo l'1% contro il dissesto ambientale - Il ministro Clini: "Spostare attività e residenze" - Il vicesindaco: "A Saponara c'è l'apocalisse" - Parla Franco Gabrielli, responsabile della Protezione Civile - Il geologo: "Poteva andare peggio" - Basile: "Si è costruito dove non si doveva"

Speciali: Due anni fa l'alluvione a Messina - 2011: Alluvione in Liguria e Toscana

LE PREVISIONI DEL TEMPO

(in fondo all'articolo i servizi di SkyTG24)

I soldi per intervenire e combattere il dissesto ambientale, secondo la Cgia di Mestre (Associazione Artigiani Piccole Imprese), ci sono ma solo l'1% viene impiegato a tale scopo, mentre il 99% viene usato per altre voci di spesa.
"Così come è successo nelle settimane scorse in Liguria ed in Toscana (VAI ALLO SPECIALE), anche il disastro ambientale cui stiamo assistendo in queste ore nel messinese - commenta Giuseppe Bortolussi segretario della Cgia di Mestre - è in parte causato dalla mancanza di attività manutentive e di messa in sicurezza del nostro territorio. Tuttavia, sostenere che queste sciagure accadono anche perché non ci sono le risorse finanziarie disponibili per la tutela del nostro territorio risulta difficile, soprattutto a fronte dei 41 miliardi di euro che vengono incassati ogni anno dallo Stato e dagli Enti locali per la protezione dell'ambiente, di cui il 99% finisce invece a coprire altre voci di spesa. I soldi ci sono, peccato che ormai da quasi un ventennio vengano utilizzati per fare altre cose".

Secondo la recente elaborazione realizzata dalla Cgia di Mestre, solo l'1,1% delle imposte ambientali pagate dai cittadini e dalle imprese italiane all'Erario e agli Enti locali è destinato alla protezione dell'ambiente. Il restante 98,9%, purtroppo, va a coprire altre voci di spesa. A fronte di 41,29 miliardi di euro di gettito incassati nel 2009 (ultimo dato disponibile) dall'applicazione delle cosiddette imposte "ecologiche" sull' energia, sui trasporti e sulle attività inquinanti, solo 459 milioni di euro vanno a finanziare le spese per la protezione ambientale.

Leggi tutto