Doma il bullo: quando il telefonino diventa una difesa

1' di lettura

Il Corecom Lombardia lancia un concorso per i ragazzi delle scuole secondarie di I e II grado: un video girato con un cellulare che contrasti i comportamenti scorretti e poco rispettosi dell’altro. LA CLIP DI PRESENTAZIONE

Leggi anche:
Google, video choc di un disabile: condannati tre dirigenti
Quando i bulli li trovi su Facebook

Un concorso per contrastare il cyber bullismo attraverso lo stesso mezzo di cui si nutre questa forma di abuso: il telefonino. E’ l’idea lanciata dal CORECOM Lombardia (il Comitato regionale per le Comunicazioni) per indirizzare i giovani ad un corretto uso dei nuovi media. L’obiettivo è quello di portare gli studenti a scoprire che il cellulare può anche immortalare azioni positive e non solo comportamenti scorretti e poco rispettosi della dignità e dell’integrità della persona.

Il concorso “Doma il bullo” è aperto a tutti gli allievi degli Istituti Scolastici secondari di primo e secondo grado della Lombardia. Sono ammessi tutti i video, purché originali, realizzati con il telefono cellulare, smartphone o affini, di durata non superiore a 1 minuto e 30 secondi. I filmati dovranno essere inviati alla segreteria del concorso entro il 29 febbraio 2012 e saranno poi pubblicati su YouTube. Sarà poi una giuria di qualità a premiare i video migliori.

“Doma il bullo” è stato lanciato in occasione del convegno organizzato dal Corecom Lombardia “Ragazzi 2.0, cyber bullismo , social networking: come riuscire ad usare correttamente i new media”, dedicata ai rischi che i minori corrono i rete (dall’adescamento on-line, alla concessione dei propri dati personali a fini di lucro, fino al cyber bullismo) e a come evitarli.
Sul sito www.domailbullo.it, realizzato grazie alla collaborazione con la Fondazione Terre des Hommes Italia Onlus, si potranno reperire le ulteriori informazioni necessarie.

Guarda il video

Leggi tutto