Ancora allerta maltempo: Po in piena, due dispersi a Matera

1' di lettura

Genova fa i conti con lutto e polemiche, i volontari spalano fango, ma la pioggia non dà tregua: muore un uomo a Pozzuoli, in Basilicata un torrente strappa due persone dall'auto. Dal Piemonte all'Emilia è allarme per i fiumi. SPECIALE - PREVISIONI METEO

La raccolta fondi di Sky e La Repubblica per gli alluvionati
Lo speciale sull'alluvione in Toscana e Liguria
Tutti gli aggiornamenti

LE FOTO: L'alluvione - Le immagini su Facebook - Le persone sorprese per strada - La città in ginocchio - Ciò che resta il giorno dopo - Gli sportivi su Twitter: "Siamo con voi" - Per le vie i relitti delle automobili

LE TESTIMONIANZE - La rabbia di chi ha perso tutto - "Ho visto tutto trascinato via" - "Il mio rientro nella città nel venerdì più nero" - "Così ho visto morire una bambina" - Il tam tam sul WebGli esperti: bisognava intervenire prima - Il sindaco Vincenzi: "Abbiamo fatto poco terrorismo"

GLI APPROFONDIMENTI - Così si muore a Genova - Un uomo trascinato per metri in balìa dell'acqua - I video amatoriali - Gli aggiornamenti in tempo reale - Salta la partita Genoa - Inter - Colpite le stesse zone dell'alluvione del 1970 - No al volontariato fai da te: i consigli - La mappa delle zone più colpite - Allerta in Piemonte: il Po fa paura

(In fondo all'articolo tutti i video sull'emergenza in Liguria e in Piemonte)

E' ancora emergenza maltempo. A due giorni dall'alluvione di Genova, che ha messo in ginocchio la città e provocato sei morti, l'Italia da Nord a Sud è ancora in balìa della pioggia.
A Pozzuoli, in provincia di Napoli, un uomo è morto dopo che la sua auto è stata travolta da un albero abbattuto dal nubifragio (LE FOTO) che dalla prime ore di domenica 6 novembre si è scatenato sulla Campania. L'incidente si è verificato ad Arco Felice, via Miliscola, frazione del comune di Pozzuoli. A Matera un'auto è stata travolta da un torrente: due persone, una donna di 44 anni, e il padre, di 87, entrambi di Altamura (Bari), sono disperse.
Nella notte tra domenica 6 e lunedì 7 novembre i Vigili del fuoco hanno trovato l'automobile sulla quale viaggiavano;era in un'insenatura ad alcune centinaia di metri dal punto dove era stata trascinata via, ma è stata trovata vuota.

Resta invece altissima l'allerta in tutto il Nord-Ovest per il timore di nuove esondazioni e allagamenti. Sotto osservazione i livelli del fiume Po (LE FOTO), che a Piacenza ha superato il primo livello di riferimento (5 metri) in anticipo rispetto alle previsioni, per effetto di un ulteriore innalzamento di 4,2 metri nelle ultime ventiquattro ore. Massima allerta anche a Torino, dove il sindaco Piero Fassino ha invitato i cittadini a stare lontani dagli argini (IL VIDEO).
Intanto, su tutti i campi di calcio, le squadre di serie A hanno osservato un minuto di silenzio in ricordo delle vittime dell'alluvione in Liguria (FOTO).

Emergenza in Campania – La pioggia ha messo in ginocchio Napoli e provincia, soprattutto nella mattinata. "I valori massimi si sono registrati nella zona vesuviana dove, in sei ore, sono caduti tra i 60 e gli 80 millimetri di acqua", ha spiegato l'assessore alla Protezione civile della Regione Campania Edoardo Cosenza (IL VIDEO).
Pesante la conta dei danni. Un albero, a Pozzuoli, è caduto sull’auto di Domenico Conte, 64 anni, che è morto sul colpo. E poi, decine e decine sono stati gli automobilisti rimasti bloccati e tratti in salvo, cittadini intrappolati nelle loro case, strade allagate in ogni dove.  Chiuse stazioni della metropolitana, fermi alcuni collegamenti ferroviari, chiusa un'uscita dell'autostrada A3, cancellati voli aerei.
E' per tutto questo che, dopo un vertice in Prefettura è stato deciso di rinviata la partita in programma domenica sera allo stadio San Paolo Napoli-Juventus. Il 21 ottobre, nel napoletano, a causa dell’esondazione di un torrente una ragazza di 23 anni aveva perso la vita

Allerta a Torino - Situazione critica in Piemonte. Il livello dei corsi d'acqua è in crescita e, a Torino, raggiungerà i valori massimi in nottata.  "La situazione è costantemente controllata e le misure adottate rispondono a un necessario principio di cautela. E' tuttavia auspicabile che ogni cittadino, in questi giorni, si sposti soltanto per ragioni di urgente e stringente necessità" ha detto a Torino il sindaco, Piero Fassino (IL VIDEO) che ha invitato a star lontani dai fiumi.  Anche il presidente della Regione Piemonte Roberto Cota ha esortato i cittadini a non uscire di casa (IL VIDEO). Il Capo della Protezione Civile Franco Gabrielli ha sottolineato ai microfoni di SkyTG24 (IL VIDEO) che “in Piemonte permane una situazione di grande attenzione. L’allerta principale riguarda il Tanaro e il Pellice, affluenti del Po".
E proprio a causa della piena del torrente Pellice è crollato un ponte nei dintorni di Torre Pellice (Torino). Si tratta del "ponte della Bertenga".
Per il pericolo di esondazione del fiume Dora è stata invece evacuata in via precauzionale la sede Birago di Vische dell'ospedale Amedeo di Savoia di Torino. Massima allerta anche ad Alessandria dove è attesa in nottata la piena del fiume Tanaro.
Lunedì 7 novembre le scuole resteranno chiuse in molti comuni del Piemonte, quasi tutti quelli della provincia di Torino. Per l'ondata di maltempo, nel capoluogo piemontese è stato sospeso inoltre lo sciopero - previsto per lunedì 7 novembre - del personale della metropolitana, che era stato proclamato dalle Rsu Cgil-Cisl-Uil contro le carenze degli organici.

A Genova vietata la circolazione delle auto - A Genova ha smesso di piovere ma, nonostante la schiarita, l'allerta è stata prorogata fino alle ore 18 di lunedì 7 novembre. Ancora vietata la circolazione delle auto private. Le scuole resteranno chiuse anche lunedì 7 novembre. Intanto i cittadini di via Ferragiano si sono svegliati ancora invasi dal fango che due giorni fa ha travolto ed ucciso sei persone. Lungo la strada simbolo dell'ennesima tragedia italiana i segni del disastro sono evidenti. E su Twitter, tra messaggi di solidarietà e informazioni utili, non si fermano le polemiche contro il sindaco, Marta Vincenzi, che ha dopo le contestazioni ha detto che "porterà quei morti sempre sulla coscienza".

Leggi tutto