Napoli, muore dopo aver reagito a una rapina

1' di lettura

Carlo Cannavacciuolo, 27 anni, si trovava nella sua auto insieme alla sua ragazza, quando alcuni rapinatori li hanno minacciati. Il ragazzo ha messo in moto ma gli aggressori hanno fatto fuoco. Il padre: "Posto maledetto". VIDEO

Uno studente di 27 anni, Carlo Cannavacciuolo è stato ucciso durante un tentativo di rapina compiuto da due malviventi a Santa Maria La Carità, in provincia di Napoli.
Il giovane si era appartato in una macchina con la fidanzata venticinquenne quando si sono avvicinati i banditi armati.
Cannavacciuolo ha messo in moto l'auto tentando di fuggire. I rapinatori hanno sparato ed ucciso lo studente e subito dopo si sono allontanati.
Sull'omicidio indagano i carabinieri di Castellammare di Stabia

"Quello è un posto maledetto, dove fanno spesso rapine ed a terra è pieno di siringhe", ha detto all'Ansa il padre della vittima, un agente di polizia in pensione.
Una delle piste seguite dagli investigatori è quella di un tentativo di rapina attuato da tossicodipendenti, forse giunti da un altro comune vicino. S. Maria la Carità è confinante con Castellammare di Stabia.

Carlo Cannavacciuolo, stava compiendo il tirocinio da veterinario a Pompei. Era il penultimo di quattro figli. I fratelli sono emigrati a Milano, Treviso, ed in Sardegna. La madre, Carmela, è impiegata al Comune di Gragnano. Allegro, appassionato di ballo, campione di liscio, il 27 enne aveva l' hobby della musica e suonava la tromba. Aveva festeggiato il suo onomastico prima di uscire con la fidanzata, studentessa universitaria alla Federico II, ed aveva fermato l' auto in via Ponticelli, una stradina periferica, in campagna, scelta dalle coppie per appartarsi.

L'aggressione è scattata - secondo la ricostruzione dei carabinieri - poco dopo mezzanotte. I due banditi avevano il volto incappucciato e sono giunti e fuggiti a piedi. La fidanza del giovane, in forte stato di choc, è stata ascoltata dai carabinieri della compagnia di Castellammare di Stabia, che conducono le indagini. La salma di Cannavacciolo è stata trasportata all' obitorio di Castellammare, in attesa dell'autopsia.

Leggi tutto