Genova, il sindaco Vincenzi: "Un bene le scuole aperte"

1' di lettura

Mentre il capoluogo ligure è in ginocchio per il nubifragio che ha provocato morti e dispersi la prima cittadina difende l'operato dell'amministrazione: "Meglio che i bambini stiano in una struttura protetta che in giro" GUARDA IL VIDEO

Lo speciale sull'alluvione in Toscana e Liguria
Tutti gli aggiornamenti

LE FOTO : L'alluvione - Le immagini su Facebook - Le persone sorprese per strada - La città in ginocchio

LE TESTIMONIANZE - "Ho visto tutto trascinato via" - "Il mio rientro nella città nel venerdì più nero" - "Così ho visto morire una bambina" - Il tam tam sul Web -  - Gli esperti: bisognava intervenire prima - Il sindaco Vincenzi: "Abbiamo fatto poco terrorismo"

GLI APPROFONDIMENTI - Così si muore a Genova - Un uomo trascinato per metri in balìa dell'acqua - I video amatoriali - Gli aggiornamenti in tempo reale - Salta la partita Genoa - Inter - Colpite le stesse zone dell'alluvione del 1970

( In fondo all'articolo tutti i video sull'emergenza in Liguria )

Il sindaco di Genova Marta Vincenzi respinge gli attacchi di chi critica l'amministrazione comunale per aver tenuto le scuole aperte. "Meno male che le abbiamo tenute aperte - dice a SkyTG24 ( video qui sopra ).
"La prima indicazione con allerta due - spiega il primo cittadino genovese - è di non mettersi in movimento, di non girare con le auto. E così, avere bambini dentro la scuola, anziché avere bambini portati avanti e indietro a casa del nonno, degli zii o degli amici è di per sé un fatto di prevenzione. E nelle scuole noi abbiamo ora non solo i bambini ma anche i genitori. Alcuni ci hanno chiesti di passare lì la notte perché lì sono sicuri. Questa polemica non va fatta."

In precedenza la Vincenzi era intervenuta anche a Primocanale. "Ci hanno accusato di aver fatto terrorismo, purtroppo ne abbiamo fatto troppo poco. Se abbiamo una colpa è solo questa" ha detto il sindaco difendendo l'operato dell'amministrazione comunale per avvisare i cittadini dell' emergenza in arrivo ( guarda il video in basso da Primocanale ). "Non è il momento delle polemiche - aggiunge la prima cittadina - l'unica cosa da fare ora è mettersi al sicuro, perché la perturbazione non è ancora finita".

Leggi tutto