Piogge in arrivo, piano evacuazioni in Liguria

1' di lettura

La nuova ondata di maltempo prevista sulle regioni del Nord Ovest ha fatto scattare l'allarme nelle zone alluvionate: allerta 2 (la più alta) dalle 6 di venerdì alle 12 di domenica. Proseguono le ricerche degli ultimi tre dispersi a Vernazza. FOTO E VIDEO

ALLUVIONE LIGURIA: vai allo speciale

LE ULTIME NEWS :
Monta la rabbia: fango contro i sindaci e Matteoli - La tragedia di chi è rimasto vivo - Dalla rete nuovi filmati dell'alluvioneNei video su YouTube la lotta contro il fango - Le immagini dall'alto con l'elicottero - La cronaca di una giornata drammatica - Liguria, i video dell'alluvione in Rete - Un anno fa un'altra alluvione in Liguria - Così ho filmato l'alluvione: la testimonianza

LE FOTO: Brugnato - Aulla - Monterosso - Prima e dopo l'alluvione: il confronto - I volti della disperazione - Le immagini dal web - La frana sulla A12 - Le polemiche su Twitter - Le mappe dell'alluvione - Vernazza nel fango - Alluvioni 2011: tutte le foto

Torna l'allarme nubifragi al nord, una settimana dopo l'alluvione in Liguria e Toscana che ha causato dieci vittime (LO SPECIALE). Da giovedì 3 novembre, gli esperti prevedono un deciso peggioramento del meteo, con forti piogge soprattutto nelle regioni del Nord-Ovest.

In Liguria allerta 2 - Scatterà alle 6 di venerdì 4 e terminerà alle 12 di domenica 6 novembre l'allerta di livello due, il più alto, diramata dall'Arpal, l'agenzia per la protezione dell'ambiente ligure. L'allerta due interessa tutta la regione, fatta eccezione per i versanti padani, dove sarà di grado uno.
In particolare, secondo le previsioni, la pioggia inizierà cadere giovedì 3 novembre, a partire dall'imperiese, e si estenderà rapidamente sul resto della Liguria, con possibili rovesci o temporali di moderata intensità. Nello spezzino è previsto un graduale peggioramento nel corso della giornata con le prime deboli piogge in serata e mare molto mosso.
Da venerdì 4 novembre scatterà l'allerta due. Sono previste precipitazioni Diffuse e persistenti su tutta la regione, in intensificazione durante la giornata con quantitativi di pioggia 'elevati' su imperiese, savonese e genovesato, 'significativi' sullo spezzino, tra i 30 e i 70 millimetri in 24 ore, con venti saranno forti di burrasca, tra i 50 e i 90 chilometri orari, e possibili mareggiate nel pomeriggio. Anche per sabato 5, l'Arpal annuncia piogge diffuse con quantitativi 'elevati' su tutta la regione, venti forti di burrasca e probabili mareggiate. Nello spezzino sono previste precipitazioni diffuse e persistenti con quantitativi elevati, tra 30 e 90 millimetri in 24 ore, possibili rovesci o temporali, venti ancora forti di burrasca, probabili mareggiate. Le precipitazioni proseguiranno anche domenica, ma con minore intensità.

Il piano di evacuazione  -
La Prefettura, intanto, ha deciso un piano di maxievacuazione cautelativa delle zone più a rischio, che sarà messo in atto a partire da giovedì 4 novembre.
Nessuno resterà a Vernazza, minacciata dalla frana, nessuno nelle frazioni montane, in pochi forse resteranno a Borghetto dove il fango ormai si è seccato. Ma i due torrenti, il Cassana e il Pogliaschina, che hanno straziato il paese e ucciso cinque persone, hanno ancora gli argini lacerati in più punti e gli alvei ancora pieni di massi e tronchi. E questo è pericoloso.

A Vernazza si cercano i dispersi - E a Vernazza, dopo il ritrovamento, martedì 1 novembre, del decimo corpo a Borghetto Vara, si continuano a cercare gli ultimi tre dispersi. Una lotta contro il tempo anche per liberare i canali e i torrenti dal fango prima del sopraggiungere della nuova perturbazione.

Maltempo - L'allerta meteo per i prossimi giorni riguarda non solo la Toscana e la Liguria, ma tutte le regioni del Nord-Ovest. Secondo i meteorologi, da giovedì sera si avrà un deciso peggioramento del tempo a causa di una nuova perturbazione che tra venerdì e domenica porterà piogge molto abbondanti almeno fino all'8 novembre. Temperature in calo dopo il 7 novembre.

Leggi tutto