Scontri a Roma, segni di pace tra indignati e polizia

1' di lettura

Non solo guerriglia. Nel giorno che ha sconvolto la capitale ci sono stati anche episodi di dialogo tra gli indignati e le forze dell'ordine. Fiori sulle camionette, strette di mano e carezze. VIDEO E FOTO

CRONACA DELLA GUERRIGLIA

Guarda anche:

FOTO: La manifestazione pacifica - Gli scontri - L'assalto alla camionetta: fotosequenza In fiamme uffici in via Labicana - Le proteste nel mondo I commenti su Twitter - Gli scontri sui siti stranieri - I volti dei black bloc - L'album

VIDEO: Incendiato un blindato dei carabinieri - Assaltato un mezzo della polizia - Assange tra gli indignati a Londra - Indignados in tutto il mondo: la scheda - I black bloc attaccano i manifestanti

COMMENTI - Napolitano: "Inammissibili violenze" - Alemanno: "Il peggio di tutta Europa" - Draghi: Gli indignati hanno ragione. Peccato per gli scontri - Gli indignados: "Lontani dalla violenza"

(in fondo all'articolo i video sulle manifestazioni del 15 ottobre)

Non solo scene di guerriglia. Nel giorno in cui a Roma doveva sfilare la marcia pacifica degli Indignati e che si è invece trasformata nel palcoscenico delle devastazioni dei Black Bloc, si sono visti anche momenti di dialogo quasi surreali tra i manifestanti e le forze dell'ordine. Come nel video qui sopra, dove un ragazzo sale su un blindato della polizia per lasciare un mazzo di fiori. Batte sul vetro per chiedere di scendere e poi scappa, coprendosi il viso con un fazzolletto. Oppure come in questa fotosequenza, in cui un momento di avvicinamento tra agenti e dimostranti, si conclude con un gesto che sembra quasi una carezza.

Leggi tutto