Smog a Milano, scattano i divieti: domenica tutti a piedi

1' di lettura

Pm10 alle stelle: per tredici giorni di fila le polveri sottili hanno sforato il livello di 50 microgrammi per metro cubo. Il Comune applica le norme anti-smog compreso lo stop, scattato giovedì 6 ottobre, ai veicoli inquinanti

Guarda anche:
Milano, referendum ambientali: ok allargamento Ecopass
Smog, le città italiane non se la passano bene
Milano: "Ne abbiamo pieni i polmoni"
Milano lo smog e i bimbi: "Papà, butta le chiavi dell'auto"

Le polveri sottili restano ancora  sopra il livello di 50 microgrammi per metro cubo e il Comune di  Milano conferma blocco circolazione e divieti. Giovedì 6 ottobre l'Arpa (Agenzia  regionale per la protezione dell'Ambiente della Lombardia) ha certificato il 13° giorno di sforamento dei limiti.
Sono così state attivate le norme contenute nelle ordinanze in vigore dallo scorso 24 gennaio che dispongono limitazioni della circolazione delle auto più inquinanti e ulteriori azioni per diminuire il livello delle polveri sottili, qualora siano raggiunti 12 giorni consecutivi di superamento del valore limite.

Confermato anche il blocco delle auto per domenica, anche se le concentrazioni delle polveri dovessero scendere sotto la soglia. Se le concentrazioni di Pm10 dovessero rimanere sopra la soglia consentita per 18 giorni consecutivi, il Comune applicherà la fase 2 prevista dalle ordinanze, con ulteriori restrizioni alla  circolazione. Il 18° giorno cadrà lunedì 10 ottobre e l'eventuale  certificazione dello sforamento sarà emessa dall'Arpa martedì: in quel caso la fase 2 entrerà in vigore dal giorno successivo.

Leggi tutto