Processo Mediaset, respinto il legittimo impedimento

1' di lettura

Gli avvocati di Berlusconi chiedono il rinvio dell'udienza o lo stralcio perché il premier è impegnato con il primo ministro macedone. Ma per il tribunale "la rogatoria è più importante"

Guarda anche:
Processo Mediaset, Berlusconi in Aula: LE FOTO
Il premier e i processi: sfoglia l'album fotografico

I giudici della prima sezione penale del tribunale di Milano hanno respinto la richiesta avanzata dalla difesa di Silvio Berlusconi, imputato per frode fiscale nell'ambito del
processo Mediaset  di rinviare l'udienza per il legittimo impedimento del premier, a colloquio con il primo ministro macedone.
Il collegio giudicante ha così ascoltato da Montecarlo Maurizio Cohen, consulente e socio di Daniele Lorenzano, manager Fininvest imputato nel procedimento, prima di rinviare l'udienza al prossimo 26 ottobre.
Al calendario delle udienze sono stati aggiunti anche due sabati, il 3 e il 17 dicembre.

Intanto, secondo quanto riferito da fonti giudiziarie, la Corte costituzionale ha ritenuto ammissibile il conflitto di attribuzioni sollevato dal governo contro il tribunale di Milano
per questo caso.  

Leggi tutto