Nicole Minetti: "Volevo che il mio giudice mi vedesse"

1' di lettura

La consigliera regionale del Pdl, accusata di favoreggiamento della prostituzione, è stata rinviata a giudizio dal gup del Tribunale di Milano. Ai cronisti ha detto: "Sono serena e fiduciosa". GUARDA IL VIDEO E LE FOTO

Guarda anche:
Caso Ruby: vai allo speciale
Rubygate: l'album fotografico
Minetti in tribunale: FOTO
La modella Imane Fabil: "Sono parte lesa"

(in fondo all'articolo tutti i video sul caso Ruby)

"Sono tranquilla e fiduciosa". Così Nicole Minetti (FOTO), replica ai  giornalisti davanti al tribunale di Milano.  La consigliera regionale del Pdl è stata rinviata a giudizio insieme al giornalista Emilio Fede e all'agente dei vip, Lele Mora. I tre sono accusati di induzione e favoreggiamento della prostituzione, anche minorile, nell'ambito del caso Ruby. Jeans scuri, giacca nera, Nicole Minetti si è presentata per la prima volta in aula. "Sono qui perché volevo farmi vedere dal giudice" (GUARDA LE FOTO).

Leggi tutto