Milano, aggressione per un sorpasso. E' caccia all'uomo

1' di lettura

Si continua a cercare il cinquantenne che nel pomeriggio di domenica ha colpito con un cric due ragazzi per un sorpasso avventato. Una delle vittime è in gravi condizioni, l'altra dovrebbe venire dimessa in otto giorni

Guarda anche:
Un anno fa moriva il tassista aggredito a Milano
Indifferenza e omertà, il problema non è solo di Milano

Restano gravi le condizioni di uno dei due amici aggrediti, a colpi di cric, da un'automobilista in viale  Renato Serra a Milano dopo un sorpasso avventato. Antonio Ammirabile, il 21enne alla guida dell'Alfa Romeo Mito, è ancora ricoverato nel  reparto di terapia intensiva dell'ospedale Policlinico. Su di lui l'aggressore 50enne, ancora ricercato dalla polizia, ha infierito colpendolo alla testa e provocandogli un'emorragia cerebrale.

E' invece ricoverato nel reparto di ortopedia del San Carlo  Francesco Patronelli, 19 anni, colpito alla testa e alle braccia nel tentativo di difendersi. Il giovane ha riportato una frattura al braccio e problemi al tendine di una mano. Sarà sottoposto a nuovi esami, prima di un probabile intervento chirurgico. Ma secondo il primario che lo ha in cura (video qui sotto) entro otto giorni dovrebbe poter venire dimesso.

Intanto è caccia all'uomo di circa 50 anni con i capelli neri, baffi e occhiali da vista, che al momento della lite viaggiava a bordo di una Matiz. Motivo scatenante della lite un sorpasso avventato. "Si è arrabbiato perché, secondo lui l'ho sorpassato sfiorandolo. Quando è sceso impugnava un cric", ha raccontato il 21enne agli agenti.

Leggi tutto