Area Falck, Oldrini: "Accuse infondate, querelo Di Caterina"

1' di lettura

L’imprenditore aveva accusato il sindaco di Sesto San Giovanni di essere il perno del sistema di corruzione che vede coinvolto anche Filippo Penati. Ma il primo cittadino replica: “Non ne sapevo nulla, sono calunnie”. GUARDA IL VIDEO

Guarda anche:
Di Caterina accusa Penati e Oldrini
Penati accusato di corruzione
Penati: "La verità verrà a galla"

"Le accuse che Di Caterina ha fatto nei miei confronti sono infondate e calunniose". Giorgio Oldrini, sindaco di Sesto San Giovanni replica così alle dichiarazioni dell'imprenditore durante la trasmissione televisiva "In mezz'ora". Secondo Piero Di Caterina per lavorare nell'era Oldrini "bisognava entrare in un sistema di corruzione molto complesso". Per questa frase il primo cittadino di Sesto ha deciso di querelare il suo accusatore. 

Oldrini, ai microfoni di SkyTG24 (guarda il video in alto), ha inoltre smentito di essere a conoscenza delle attività dell'ex assessore all'edilizia Pasqualino Di Leva, ora in carcere. "Se avessi saputo qualcosa sarei andato io stesso alla magistratura". Il sindaco ha infine chiarito di non aver ricevuto alcun avviso di garanzia dalla procura di Monza. "Lo sto leggendo sui giornali. Sarei accusato di concussione, aspetto di capire anche io".

Sempre nella mattinata di martedì 20 è arrivata la difesa di Filippo Penati, indagato per corruzione e concussione, che ha annunciato che non lascerà la sua carica di consigliere regionale.

Tutti i video sul caso Penati

Leggi tutto