A Roma ancora una sparatoria in pieno giorno

1' di lettura

Un 21enne è stato gambizzato da due giovani a bordo di un motorino, con il volto coperto. Pochi giorni fa in un inseguimento a colpi di pistola è stato ferito un altro ragazzo. E sono solo gli ultimi episodi di un’estate calda sul fronte della sicurezza

Guarda anche:
Roma, un'estate di sangue tra omicidi e agguati
Simmi, ucciso in pieno giorno a colpi di pistola. FOTO
Musicista pestato: "Aggressione all'Arancia meccanica"

Ancora un agguato nella capitale. Ancora una sparatoria in pieno giorno. Un giovane di 21 anni, con piccoli precedenti, è rimasto ferito in via Pico della Mirandola, nel quartiere Laurentino. E’ accaduto nel pomeriggio del 15 settembre. Il ragazzo è stato accompagnato dal padre al pronto soccorso dell'ospedale Sant'Eugenio per una ferita da arma da fuoco al gluteo sinistro. Agli agenti del commissariato Esposizione, che si occupano delle indagini, ha riferito che a sparare sono stati due giovani giunti a bordo di una moto e con i volti coperti dal casco. Le sue condizioni non sono gravi.

“Abbiamo visto arrivare a tutta velocità una moto, di quelle grosse: era nera e aveva la targa coperta da un pezzo di cartone. In sella c’erano due persone. Quello dietro ha tirato fuori una pistola dal giubbotto e ha fatto fuoco. Poi i due sono fuggiti di nuovo a tutto gas” hanno raccontato alcuni ragazzi alla polizia secondo quanto riportato da Il Messaggero venerdì 16 settembre (pag. 39 cronaca di Roma). Secondo quanto scrive il quotidiano romano, un inquirente avrebbe così commentato: “A caldo, questo ferimento è da inquadrare in un regolamento di conti di malavita. Stupisce che la vittima, sebbene abbia precedenti penali, sia molto giovane: qualcuno comunque le riservati un trattamento da criminale di spessore”.

L'ultima sparatoria in strada a Roma risale solo a qualche giorno fa. Domenica 11 settembre tra i quartieri San Paolo e Monteverde si è consumato un inseguimento a colpi di pistola: l'aggressore, 37 anni, è stato preso e arrestato subito mentre la vittima, 21 anni, si è presentata dopo ore alla polizia. Nella capitale, dove è appena stato firmato il protocollo "Mille occhi sulla città", sono stati molti gli agguati in strada negli ultimi tempi. Il 23 agosto il diciottenne Edoardo Sforna è stato ucciso con alcuni colpi di pistola all'interno della pizzeria nella quale lavorava, a Morena, nella periferia sud est. La notte prima a Centocelle, c'era stata una sparatoria in mezzo alla strada e un marocchino è stato ferito per motivi legati allo spaccio di droga. A fine luglio c'erano state le sparatorie in strada a Primavalle dove un uomo è stato gambizzato, e a Casal Bruciato dove è stato ferito un 33enne. Un'estate calda, sul fronte della sicurezza, che era cominciata il 5 luglio con un agguato in piena regola: alle 9.30 nel centrale quartiere di Prati, Flavio Simmi, romano di 33 anni, viene crivellato in strada da sette colpi sparati da due individui in moto, sotto gli occhi della sua compagna.

Leggi tutto