No Tav ancora in azione: bloccato un treno veloce

1' di lettura

Circa trecento attivisti hanno fermato un Tgv Torino-Lione alla stazione di Condove, in Val di Susa. Un atto “per dimostrare che un collegamento c’è già e una nuova linea è completamente inutile” spiega il Movimento

Guarda anche:
No Tav, Grillo: "Prove di dittatura"
Val Susa, tutte le cifre sui cantieri della discordia
No Tav: le immagini di tutte le proteste

In 300 No Tav hanno bloccato un treno Tgv alla stazione di Condove in Val di Susa. I manifestanti si sono riuniti dopo le 20 in piazza del municipio, da dove in ordine sparso si sono spostati in stazione dove hanno bloccato il passaggio del treno veloce che collega Lione a Torino. Si tratta - spiega il Movimento – di "una prima risposta al rinnovo del contratto alla ditta Martina che proseguirà il lavoro delle recinzioni a Chiomonte", dopo il fallimento della ditta Italcoge e il conseguente abbandono dei lavori da parte della stessa Italcoge. L'iniziativa - aggiunge il Movimento - è stata organizzata "ancora una volta per dimostrare che il treno veloce già collega Torino e Lione e una nuova linea è completamente inutile", "contro lo spreco del denaro pubblico" e "contro la militarizzazione in Val di Susa".

Tutti i video sui No Tav

Leggi tutto