Rogo Tiburtina, via libera ai rimborsi dei biglietti

1' di lettura

Per chi ha rinunciato al viaggio tra il 24 e il 28 luglio, a prescindere dalla cancellazione del treno, le Ferrovie hanno annunciato che ripagheranno integralmente il ticket. La richiesta va fatta entro il 30 settembre. TUTTE LE INFORMAZIONI

Guarda anche:
Le FOTO dell'incendio
Caos nelle principali stazioni italiane: FOTO
Treno Palermo-Milano arriva con 6 ore di ritardo

(In fondo all'articolo tutti i video sull'incendio)

"Sebbene non siano ancora note né le cause né le responsabilità dell'incendio che il 24 luglio ha distrutto la Sala Apparati di Roma Tiburtina, causando pesanti conseguenze sulla circolazione ferroviaria, Trenitalia ha comunque disposto, per chi ha rinunciato al viaggio, il rimborso integrale del biglietto non utilizzato, indipendentemente dall'avvenuta cancellazione del treno". Lo rendono noto con un comunicato le Ferrovie dello stato.

"Chi ha rinunciato a mettersi in viaggio nel periodo 24-28 luglio con i treni di media e lunga percorrenza coinvolti negli eventi di Roma Tiburtina - precisa una nota - potrà quindi richiedere il rimborso integrale, sino al 30 settembre, presentando il biglietto non utilizzato agli sportelli di qualunque biglietteria Trenitalia. Per i biglietti ticketless il rimborso dovrà essere richiesto tramite email o call center e il riaccredito dell'importo avverrà sulla carta di credito utilizzata".

"Nel quadro di quanto previsto dalla Normativa Europea (Reg. UE. 1371/2007) - sottolineano ancora le Fs - i clienti che sono arrivati con ritardi superiori a 60 minuti riceveranno un'indennità pari al 25% del biglietto se il ritardo è compreso tra i 60 e i 119 minuti e del 50% per ritardi superiori. L'indennità potrà essere richiesta dopo 20 giorni dalla data del viaggio e verrà corrisposta, a scelta del cliente, o in denaro o con l'emissione di un bonus valido per l'acquisto di un nuovo titolo di viaggio".

Leggi tutto