Forte scossa di terremoto in Pianura Padana

1' di lettura

La terra ha tremato domenica alle 20.30. L’epicentro a circa 15 chilometri di profondità. Il sisma, di magnitudo 4.7, è stato avvertito anche a Milano, Cremona, Lodi, Bergamo, Ferrara, Modena e nella bassa bolognese. Ritardi e treni cancellati a Verona

Quattro scosse di terremoto hanno interessato tutto il Nord Italia domenica sera, dalle 20,22 alle 21,22. La più forte è stata la seconda, alle 20,30, di magnitudo 4,7, con epicentro nella pianura padana veneta. Molto spavento in città e piccoli comuni, ma nessun danno a persone e cose.Subito dopo la scossa, le Ferrovie hanno sospeso la circolazione ferroviaria
sulla linea tra Bologna e Verona per accertamenti.

Il sisma è stato avvertito, oltre anche nelle province di Milano, Cremona e Lodi, da parte della popolazione a Bergamo, nella zona della Bassa Bergamasca e in alcune località della Valle Seriana. A Milano vigili del fuoco e polizia locale hanno ricevuto molte chiamate dai cittadini, ma solo per avere informazioni.
Una scossa è stata avvertita anche nell'Alto Ferrarese, zona di Bondeno, nel Modenese, e anche nella bassa Bolognese.  Il sisma è stato particolarmente avvertito anche nell'area dell'alto Polesine, e specie tra Castelmassa e Ficarolo.

L'interruzione della cricolazione sulla linea ferroviaria ha causato treni cancellati e ritardi. Poco prima della notte la circolazione è ripresa normalmente.

Leggi tutto