Polizia-Cobas, tensione davanti a Montecitorio. VIDEO

1' di lettura

Gli agenti, in assetto antisommossa, hanno fronteggiato i manifestanti che urlavano contro il governo "dimissioni, dimissioni" lanciando uova, petardi e libri. La protesta dei sindacati di base è nata a sostegno dei precari dopo "gli insulti di Brunetta"

Guarda anche:
"Il meglio dell'Italia siamo noi": foto
Su Twitter tutti i lavori precari di Brunetta: la fotogallery
Brunetta vs Precari: le due versioni a confronto

Tensione tra polizia e Cobas davanti a Montecitorio proprio mentre nell’Aula il premier Berlusconi stava pronunciando il suo discorso.
La manifestazione di precari della pubblica amministrazione si è accesa con il lancio di petardi, ortaggi e libri contro la polizia che, in assetto antisommossa, ha creato un cordone ad una trentina di metri dall'ingresso della Camera. Gli agenti hanno fronteggiato i manifestanti, che urlavano contro il governo 'dimissioni, dimissioni', spingendoli alcuni metri indietro.
L'agenzia Ansa riporta inoltre uno strano particolare: alcune "persone in borghese" sarebbero state protagoniste "di episodi di aggressione nei confronti dei manifestanti e dei giornalisti che assistevano alla scena".

I sindacati di base stanno manifestando davanti a Montecitorio da martedì 21 giugno a sostegno dei precari della pubblica amministrazione dopo gli "insulti di Brunetta" che, sostengono, "hanno avuto il merito di riportare all'attenzione dei media e della politica la questione del precariato nel pubblico impiego".
"I precari - sostiene la nota dell'Usb che lancia l'iniziativa - non ci stanno più a fare i comprimari, le vittime sacrificali destinate a pagare i costi della crisi. D'ora in poi saranno protagonisti e vorranno delle risposte concrete ad un problema, quello della precarietà, che nessun governo può pensare di eludere senza costi sociali altissimi".

Leggi tutto