Melania, indagato il marito Salvatore Parolisi

Il marito di Melania Rea, Salvatore Parolisi
1' di lettura

E' accusato di omicidio volontario. Il suo legale: "E' sereno". La 29enne di Somma Vesuviana era scomparsa il 18 aprile vicino ad Ascoli Piceno ed era stata ritrovata senza vita due giorni dopo

Guarda anche :
I protagonisti e i luoghi del giallo: LA GALLERY

Salvatore Parolisi, il marito di Melania Rea , la ventinovenne di Somma Vesuviana scomparsa il 18 aprile a Colle San Marco, vicino Ascoli Piceno e ritrovata morta due giorni dopo nei boschi del Teramano , è indagato per omicidio volontario.
L'avviso di garanzia gli è stato notificato in Campania, dove il caporalmaggiore si trova in licenza. Parolisi, che al momento resta a piede libero, verrà interrogato venerdì prossimo ad Ascoli Piceno. La notizia dell'iscrizione nel registro degli indagati è stata confermata dal procuratore della Repubblica di Ascoli Piceno Michele Renzo.

"Parolisi ha accolto la notizia della sua iscrizione nel registro degli indagati con la giusta serietà ma anche con serenità. E' tranquillo. D'altronde lui è stato di fatto indagato da tutti già dal primo giorno delle indagini, e mai aiutato da nessuno".
Cosi' l'avvocato Nicodemo Gentile, il legale che insieme a Walter Biscotti difende - ora da persona indagata, e non più solo "informata sui fatti", il marito di Melania Rea. "Dobbiamo ancora capire cosa è effettivamente successo - dice Gentile - e poi ci muoveremo secondo le necessità. Di sicuro lavoreremo in una direzione diversa rispetto a prima, ma sulle stesse basi, che sono quelle delle dichiarazioni del nostro assistito, che ricordo e' un indagato a piede libero.

Sulla svolta nelle indagini è intervenuto anche Matteo Borrini, docente di Antropologia forense all'Università di Firenze ( guarda il video qua sotto ): "Per ora Parolisi ha solo ricevuto un avviso di garanzia che lo informa dell'indagine a suo carico. Questo non deve far sobbalzare nessuno ma indica solo che l'indagine sta proseguendo".



Appena qualche giorno fa, Parolisi si era sfogato con l'inviata della trasmissione di Rete4, Quarto grado. "Ho tradito, ma non l'ho ammazzata", aveva detto il marito di Melania, da tempo al centro dei sospetti, dopo che erano emersi i numerosi tradimenti nei confronti della moglie . Le sfogo era arrivato dopo che Parolisi aveva ammesso di essersi disfatto di un cellulare, con cui comunicava di nascosto con l'amante Ludovica P., ritrovato nel campo sportivo di Villa Pigna a Folignano. "Sì, l'ho buttato in quel punto, non ho tolto la scheda, non l'ho spaccato. Non è stato acceso né usato. Non vedo che cosa possa contenere quel telefono", aveva detto.

Tutti i video sull'omicidio di Melania Rea

Leggi tutto