Albano: il presunto ritrovamento di mia figlia è falso

Albano Carrisi (Credits: Kika)
1' di lettura

Il cantante a SkyTG24 smentisce l’indiscrezione secondo cui la primogenita Ylenia, scomparsa nel 1994 a New Orleans, si troverebbe in un convento a Phoenix: "Sono 20 anni che si inventano sempre storie". VIDEO

“Sono 20 anni che si inventano sempre storie su mia figlia Ylenia. È dal 1994 che la vedono una volta a Venezia, una volta da un'altra parte”.
Così Albano Carrisi commenta a Sky Tg24 la presunta rivelazione pubblicata sul settimanale tedesco Freizeit Revue, secondo cui la figlia si troverebbe al Sant'Anthony's, in un convento greco-ortodosso di Phoenix.

“Quanto sostenuto dal settimanale tedesco è opera di un visionario squallido che per vedere il suo nome sui giornali sparerebbe sulla Croce Rossa. A questo punto - aggiunge Al Bano - lo denuncio anche se perdo tempo e denaro. Non conoscono bene la notizia attuale, ma conoscendo bene quel soggetto, sta vendendo ancora una grande carica di porcherie”.
"Sono venti anni che si inventa sempre una storia, è un uomo da denuncia. E' dal 1994 che un po' la vede a Venezia, un po' la vede altrove. E' un visionario squallido che pur di vedere il proprio nome sui giornali sparerebbe sulla Croce Rossa".

Leggi tutto
Prossimo articolo