Maturità, cerca il prof on line e scopri che domande ti farà

1' di lettura

Sul sito studenti.it un motore di ricerca permette di avere tutte le informazioni sui commissari esterni, con tanto di voti dati dai ragazzi (severità, formalità, puntualità, chiarezza e disponibilità) e consigli sui temi che ogni docente ama di più

Guarda anche:
Vai allo speciale scuola e università

di Chiara Ribichini

Pignolo o bravo. Tranquillo o esigente. Fa domande su tutto il programma o si concentra sempre sugli stessi tre argomenti. Sono i professori della maturità. I commissari esterni che si troveranno di fronte tra poco più di due settimane i ragazzi alle prese con l’esame conclusivo delle scuole superiori. Tutti rigorosamente “schedati” sul sito Studenti.it dai loro allievi. Perché conoscere in anticipo chi sarà dall’altra parte della cattedra il giorno dell’esame può essere di grande aiuto. E, magari, anche tranquillizzare un po’ i maturandi.

“Le domande più frequenti e la severità. Dai anche tu il voto al tuo prof, sarai d’aiuto ai maturandi” si legge nella spiegazione di "Cerca Prof", il motore di ricerca creato dal sito studenti.it. Il gioco è facile: si va sul sito del Ministero, si trova l’elenco con le commissioni d’esame e, una volta scoperti i nomi, si cercano nel database creato dai ragazzi. E, in un attimo, ecco tutte le informazioni necessarie a portata di un click: l’indicazione della scuola in cui insegna il prof, le domande più frequenti e una vera e propria pagella con i voti messi dagli allievi in severità, formalità, puntualità, chiarezza e disponibilità. Voti che non sono però espressi in decimi, ma in stelline, come meglio si addice ai giovani 2.0 che sembrano essersi ispirati ai feedback che solitamente si usano sul sito di ecommerce eBay. Il tutto correlato da una breve descrizione del prof con consigli utili.

“Consiglio di inserire l'argomento di biologia nella tesina in modo da non farvi domandare altre cose. Con lei conviene cominciare un discorso e esaurirlo nei minimi particolari. Un errore apparentemente stupido può rovinare un discorso completo ed eccellente. Dà molta importanza a come vi presentate” si legge nelle note della pagina di un’insegnante di Sassari. “In realtà potrebbe fare domande su tutto il programma svolto, non fa domande più frequentemente rispetto ad altre... E' un professore molto corretto e amichevole... Semplicemente dimostratevi educati e sicuri del fatto vostro perché è un professore che premia chi lavora e penalizza chi no. (Come è giusto che sia...)” è invece il ritratto di un docente di Fisica della provincia di Taranto.

Con un colpo di click è possibile trovare anche rassicurazioni. “Se avete lei in commissione vi è andata bene” si dice in rete su una professoressa di biologia di Milano che chiede solitamente “le pietre, tipo arenaria e quarzo”.  Sulla stessa linea un’altra docente di inglese: “State tranquilli perché è una bravissima professoressa. Vi mette a vostro agio e vi aiuta. Ovviamente è una prof valida e competente”.  O, al contrario, giudizi che fanno salire l’ansia. “Pignolo. Compiti impossibili da fare ed inoltre una predisposizione naturale alla rigorosità e, dunque, contrario ad ogni forma di copia. Un tipo sopra le righe e particolare”: così parlano i ragazzi di un professore di matematica di Napoli.

In tutto, finora, sono stati messi ai voti oltre 25 mila insegnanti. Non solo però delle scuole superiori. Il cerca prof è stato infatti esteso anche al post maturità, agli universitari alle prese con gli esami. E, dalle stelline date dagli studenti ai docenti, ne è nata una vera e propria classifica. In testa alla top ten c’è un professore di economia di Arezzo che solitamente fa domande su “riscontri economici, grafici e prezzi”. Il perché lo si evince dalle recensioni: “Un bravissimo insegnante, che oltre all'impegno scolastico si impegna anche sul piano umano”. E, come se non bastasse, “è anche affascinante”.

Leggi tutto