Sistema in tilt, poste bloccate in tutta Italia

1' di lettura

Disagi nella mattinata di mercoledì 1 giugno per un problema tecnico che a macchia di leopardo ha interessato la penisola. Code e proteste negli uffici che in alcuni casi hanno abbassato le saracinesche. Proprio nel giorno di ritiro delle pensioni

Code, proteste e saracinesche abbassate. Sono le conseguenze di un guasto tecnico che nella mattina di mercoledì 1 giugno ha interessato numerosi uffici postali in tutta Italia. Proprio nel giorno in cui è iniziato il ritiro delle pensioni e alla vigilia del ponte del 2 giugno.
"E' andato giù un server a Roma - spiegano da Poste Italiane - causando problemi a macchia di leopardo sul territorio nazionale. Ma dalle 11.30 i terminali hanno ripreso a funzionare lentamente".
In realtà alle 13, un'ora prima della chiusura, diversi uffici di Milano erano ancora con le saracinesche abbassate e con un cartello che segnalava genericamente la presenza di un guasto tecnico.

Disagi sono stati segnalati anche in altre città (come Bergamo) e in Rete. "Se vi sentite soli e avete bisogno di stare a contatto con un bel po' di persone, anche se incavolate nere, correte subito presso un ufficio postale e troverete molta compagnia...", ha scritto un utente Facebook dalla provincia di Pisa. Lamentele anche da un altro utente che sul social network ha scritto: "Ma per trovare un ufficio postale funzionante cosa devo inventarmi oggi?".

Leggi tutto