Sostenitore camerunense di Pisapia aggredito a Milano

1' di lettura

Otto Bitjoka, imprenditore e presidente della associazione Ethnoland, è stato insultato e poi colpito da un motoclista mentre rilasciava un'intervista in pieno centro. "Sono vittima del clima che si è raggiunto in campagna elettorale" ha commentato

AMMINISTRATIVE 2011

IL FOCUS:
su Milano - su Napoli
Pigia-Pigia: Milano, così si è sgonfiato il Pdl
Pisapia-Moratti: il sorpasso in un video di 8 minuti

L'imprenditore camerunense Otto Bitjoka, presidente di Ethnoland, vicepresidente di Extrabanca, la prima banca per stranieri e sostenitore della Lista Milano Civica X Pisapia è stato vittima di un'aggressione razzista, in piazza Caiazzo mentre stava rilasciando un'intervista a Lombardia Channel. Bitjoka sarebbe stato aggredito prima verbalmente da un motociclista, che dopo averlo insultato con epiteti razzisti gli averbbe urlato 'vattene a casa tua' per poi colpirlo con uno schiaffo.

"Non so perché mi ha colpito, probabilmente perché sono nero. Di sicuro sono vittima di questo clima, é la prima volta che in una campagna elettorale si raggiunge un clima così  surriscaldato" ha commentato poi Bitjoka. "Ero in piazza Caiazzo per un'intervista - ha raccontato - quando un uomo si è frapposto tra me e l'operatore. L'ho invitato a spostarsi per non intralciare il nostro lavoro, ma per tutta risposta ha messo una mano in tasca. Ho temuto che estraesse un coltello, invece ha iniziato ha gridarmi insulti razzisti e mi ha  urlato 'vattene a casa tua'". Frase a cui ha replicato "spiegandogli che 'sono a casa mia': da 35 anni vivo in Italia. Lui mi ha colpito con una sberla forte, ma io  non ho reagito". Bitjoka non ha sporto denuncia.

Leggi tutto