Berlusconi in aula il giorno delle elezioni

1' di lettura

Il presidente del Consiglio, lunedì 16 maggio, sarà presente all'udienza per il caso Mills. L' opposizione: "Parli con i giudici e rispetti il silenzio elettorale"

Silvio Berlusconi a processo: tutte le foto

Guarda anche:
Amministrative 2011: LO SPECIALE - L'ALBUM FOTOGRAFICO

Moratti-Pisapia, IL FACCIA A FACCIA INTEGRALE
Gli altri confronti in tv: Bologna - Napoli - Torino

La mattina di lunedì 16 maggio il presidente del Consiglio Silvio Berlusconi sarà presente in aula a Milano per l'udienza del processo Mills. "Ci sarà" ha infatti confermato uno dei suoi legali, l'avvocato Piero Longo.
Lunedì, però, è anche il giorno delle elezioni amministrative che interessano i Comuni e le Province italiane (VAI ALLO SPECIALE). Le urne, infatti, resteranno aperte fino alle ore 15 e proprio a Milano (guarda la scheda elettorale) il premier è il capolista del Pdl.
Immediata la reazione dell'opposizione che ricorda che durante i due giorni delle votazioni, a seggi aperti, i candidati devono rispettare il 'silenzio elettorale'.

"Per una volta il premier parli con i giudici e risponda alle loro domande con la stessa dovizia di particolari e di verve che ha dedicato in questi giorni nell'arringare gli elettori. Si guardi bene, invece, dall'utilizzare quell'appuntamento per parlare con i giornalisti, come è solito fare ogni volta che si avvicina al tribunale di Milano" ha dichiarato il responsabile giustizia del Pd Andrea Orlando.
"Lunedì - sottolinea Orlando - saremo ad urne aperte. Sarebbe gravissimo se Berlusconi apparisse o parlasse con i media. E sarebbe ancora più grave se le radio e le televisioni violassero la legge che prevede il silenzio della propaganda durante il voto. Se l'idea è quella di un ultimo spot elettorale trasgredendo le regole, se ne assumerà la responsabilità Berlusconi ma se la assumeranno anche i giornalisti".

Processo Mills - Qualora si presentasse in tribunale a Milano per il premier sarebbe la quinta volta in udienza dal 28 marzo scorso. Il presidente del Consiglio, infatti, si era già presentato in tribunale per le udienze dei procedimenti Mediatrade (due volte), Mediaset e Mills. Per lunedì, davanti ai giudici della decima sezione penale di Milano, è prevista la testimonianza di Flavio Briatore e di un altro teste, entrambi citati dal pm Fabio De Pasquale.

Leggi tutto