Napoli e i rifiuti, polemiche per l'arrivo dei militari

1' di lettura

Il premier manderà le forze dell'ordine a ripulire la città, sommersa da tonnellate di immondizia, ma il sindaco Iervolino accusa: "Ci si muove solo ora, alla vigilia delle elezioni". Camusso (Cgil): stop allo scaricabarile. VIDEO

Guarda anche:
Rifiuti, da Napoli a Palermo l'emergenza infinita. Sfoglia l'album

Rifiuti, tutte le volte che l'emergenza era stata risolta....

(in fondo all'articolo tutti i video sull'emergenza)

Ci risiamo. Napoli è ancora stretta dalla morsa dei rifiuti. Durante la conferenza stampa seguita al Cdm del 5 maggio il presidente del Consiglio Silvio Berlusconi ha annunciato che lunedì le forze dell’ordine torneranno nel capoluogo partenopeo. (ASCOLTA L'INTERVENTO).
"Basterà questo intervento?" E’ questa la domanda che si pone il sindaco del capoluogo campano Rosa Russo Iervolino.
Ai microfoni di SkyTG24 il primo cittadino parla ancora di un’azione “di emergenza e non strutturata. Il pericolo è che tra 10 giorni ci si ritrovi nella stessa identica situazione. Occorre rafforzare il sistema delle discariche”. Poi, in aperta polemica col governo, dichiara: ”E’ strano che non ci si interessi al problema per Pasqua, non ci si preoccupi per San Gennaro, non ci si interessa quando c’è la maratone, ma ci si preoccupi a pochi giorni dalle elezioni”. Insomma, conclude, “a pensar male si fa peccato, però qualche volta ci si azzecca”.
E’ dello stesso parere il segretario Cgil Susanna Camusso, che afferma: "Basta usare i rifiuti nella campagna elettorale e giocare a fare lo scaricabarile l'uno con l'altro". E aggiunge: "Se il governo vuole essere responsabile, non faccia i comunicati, ma convochi a Palazzo Chigi un tavolo tra istituzioni e parti sociali e, invece di mandare l'esercito ci dica come risolvere il problema e stanzi le risorse necessarie ".
"Non ci piace - ha concluso - che il mondo parli di Napoli come la città dei rifiuti".
Il presidente del Consiglio, dal canto suo, in un'intervista a 7Gold Telecity, intanto rilancia: "Tante città governate oggi dalla sinistra cambieranno. Come Napoli che è vittima del malgoverno della sinistra da 15 anni".

Leggi tutto