Roma e il primo maggio: istruzioni per l'uso

A Roma attesi un milione di pellegrini per assistere alla beatifiazione di Giovanni Paolo II
1' di lettura

Tra i pellegrini per la beatificazione di Papa Wojtyla e il concerto in piazza San Giovanni, la Capitale si prepara ad accogliere più di un milione di persone. Tutte le informazioni da sapere per affrontare la giornata

Guarda anche:
La festa dei lavoratori? Tra serrate e proteste
La storia di Papa Wojtyla nelle prime pagine dei giornali
Giovanni Paolo II beato, a 6 anni dalla scomparsa: le foto

Ormai si parla di più di un milione di pellegrini in arrivo a Roma per la beatificazione di Giovanni Paolo II. Sommati ai migliaia di appassionati di musica che come ogni anno parteciperanno al tradizionale “concertone” in Piazza San Giovanni organizzato in occasione della festa dei lavoratori, richiederanno alla Capitale un grande sforzo organizzativo per far fronte all'evento. Il sindaco Alemanno, da parte sua, ha annunciato che la città è preparata ad accogliere chiunque vorrà rendere omaggio al neo-beato o partecipare al concerto.

Potenziati i mezzi pubblici - Per la beatificazione di Papa Wojtyla è pronta una macchina organizzativa messa in piedi per l’occasione dal Campidoglio con la Polizia Municipale, le aziende dei pubblici servizi (Ama, Agenzia Mobilità e Atac, Zètema) e con Questura, Ares 118, Croce Rossa, Vigili del Fuoco e Opera Romana Pellegrinaggi. Una mobilitazione capillare per assistere i visitatori, con un sito internet dedicato, messo a punto dal comune di Roma.

Per far fronte alle esigenze straordinarie di mobilità, il Campidoglio ha programmato un piano eccezionale del trasporto pubblico: la linea A della metropolitana, che in questo periodo è attiva fino alle 21, resterà aperta fino all’1.30 di notte e domenica primo maggio, il giorno dedicato alla beatificazione, aprirà alle 4 del mattino, insieme anche alla linea B.
Sempre in vista della grande affluenza, nei tre Municipi interessati (I, XVI e XVII) sarà in vigore una specifica ordinanza su traffico e mobilità per il 1° maggio, con divieti per i mezzi privati in tre Municipi; dallo stop alla circolazione sono però esentate alcune categorie, come ad esempio le troupe televisive e le auto con giornalisti a bordo.

La protezione civile sarà presente con quasi 3.500 volontari che si distribuiranno tra la stazione Termini, l’aeroporto di Fiumicino e Civitavecchia per l’accoglienza dei fedeli. Il trasporto pubblico sarà potenziato e saranno 3000 gli agenti della polizia municipale dislocati nei luoghi più a rischio della città, insieme a più di 180 punti di assistenza e 10 punti mobili. Verranno anche allestiti due ospedali da campo, con 87 ambulanze e 14 posti medici avanzati.

Il concertone in piazza San Giovanni
- Domenica primo maggio è la festa dei lavoratori e a Roma si terrà il tradizionale “concertone”  in piazza San Giovanni. Per l’occasione sarà chiusa al traffico la zona intorno alla piazza con un’intensificazione del trasporto pubblico. Per ogni informazione sarà sufficiente consultare il sito dell’agenzia della mobilità di Roma.

Hilary Clinton in visita, sciopero il 6 maggio - Ciliegina sulla torta, a pochi giorni di distanza dalla beatificazione di Papa Wojtyla, sempre a Roma, dal 4 al 6 maggio, si recherà Hilary Clinton per partecipare alla riunione del gruppo di contatto sulla Libia in programma nella capitale e per discutere degli aiuti da garantire ai ribelli e ai civili. La riunione è prevista per il 5 maggio e la Clinton dovrebbe avere anche incontri bilaterali con il Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, il Presidente del Consiglio, Silvio Berlusconi, e il ministro degli Esteri, Franco Frattini. Ma oltre all''intensificazione delle misure di sicurezza in città, i romani dovranno anche fare i conti con lo sciopero generale proclamato dalla Cgil per il 6 maggio e che coinvolgerà anche il trasporto pubblico locale. I disagi, insomma, non finiscono col primo maggio.

Leggi tutto