Tenta di dirottare un aereo con un coltellino: arrestato

1' di lettura

Un cittadino kazako ha minacciato il personale di bordo del volo Parigi-Roma, chiedendo di essere portato a Tripoli. E' stato immoblizzato dagli stewart e da alcuni passeggeri. A Fiumicino la polizia ha preso in consegna l'uomo. VIDEO

Il 24 aprile 2011 sul volo AZ 329 Parigi-Roma un passeggero kazako, Valery Tomachyov, di 48 anni, dopo circa un'ora dal decollo si è alzato dal suo posto e con una scusa ha avvicinato una assistente di volo a cui ha puntato un piccolo coltellino portachiavi alla gola. In  uno stentato italiano ha chiesto di dirigere l'aereo verso Tripoli. Il capo cabina ha subito cercato di calmare il passeggero in palese stato di agitazione per provare a farlo desistere dai suoi intenti.

L'uomo si è spinto però verso la cabina di pilotaggio, continuando a minacciare l'hostess ma a quel punto ha perso l'equilibrio e approfittando di questa circostanza è stato sopraffatto dagli altri assistenti di volo nonché da alcuni passeggeri. L'uomo è stato immobilizzato ed il comandante dell'aeromobile ha avvisato dell'accaduto la torre di controllo. A quel punto sono state predisposte le attività previste dal piano nazionale di sicurezza.
Dopo l'atterraggio, l'uomo è stato arrestato.

Leggi tutto