Allarme nube tossica nel milanese. Ma è solo un pesticida

1' di lettura

E’ stato un diserbante gettato in un campo e non coperto dal terreno a provocare problemi all’intera frazione di Premenugo nel comune di Settala. Dopo l’intervento dei vigili del fuoco la situazione è tornata alla normalità

Nube tossica nell'hinterland di Milano, nella zona di Settala. Sono state tutte dimesse le persone rimaste intossicate ieri sera, mercoledì 20 aprile, da esalazioni irritanti provenienti da un campo di Settala, un comune nel milanese, dove era stato sparso del diserbante, gettato in un campo e non coperto dal terreno a provocare la nube tossica. I vigili del fuoco hanno individuato il campo da cui provenivano le esalazioni che si trova in via Brianza, vicino ad alcuni caseggiati.
Alle persone ricoverate in ospedale e poi dimesse dopo pochi minuti, è stata diagnosticata una forte irritazione alle vie respiratorie, lacrimazione e irritazione agli occhi, ma sono state rimandate a casa. Molte persone hanno trascorso la notte presso parenti ed amici, ma questa mattina la gran parte è rientrata nelle proprie abitazioni.
Nella zona, tuttavia, resta ancora un forte odore acre e i tecnici del comune dovrebbero avviare una serie di interventi di bonifica.

Le prime telefonate al 118 di cittadini che lamentavano fastidi agli occhi e alle vie respiratorie sono arrivate intorno alle 22 di ieri sera, mercoledì 20 aprile, dalla zona di Premenugo, a Settala, comune a est di Milano.
A tutti coloro che hanno chiamato gli operatori del 118 hanno consigliato di rimanere in casa con le finestre ben chiuse. I Vigili del Fuoco, intervenuti poi sul posto con diversi mezzi hanno subito definito una nube tossica.

Leggi tutto