Agguato a Roma, ferito un consigliere di Casa Pound

1' di lettura

Andrea Antonini, vicepresidente del centro sociale di ispirazione neofascista ed eletto con La Destra nel XX Municipio, è stato gambizzato per strada da due uomini su uno scooter. Le sue condizioni non sono gravi. Sulla vicenda indaga la Digos

Agguato a Roma. Un consigliere di Casa Pound della XX circoscrizione, Andrea Antonini, è stato ferito a colpi di pistola a una gamba mentre era in strada, in via Flaminia, a bordo di uno scooter. La vittima, trasportata in ospedale, non è in pericolo di vita.

Secondo quanto si è appreso due persone, anche loro a bordo di uno scooter e con il volto travisato dal casco, si sono avvicinate ad Antonini all'altezza del civico 872 di via Flaminia, esplodendo un colpo di pistola di piccolo calibro. Il consigliere Antonini, 39 anni, riveste in ambito municipale la delega allo Sport. E’ il responsabile regionale di Casapound e vicepresidente di Casapound Italia, il movimento di destra. Consigliere del XX Municipio nel Gruppo misto, è stato eletto ne La Destra.

"Andrea sta abbastanza bene, è cosciente e abbiamo parlato per qualche minuto. Ha chiesto di tranquillizzare tutti sulle sue condizioni", ha riferito un suo collaboratore.
Sulla vicenda indaga la Digos di Roma e il commissariato Flaminio.

Antonini indagato per un blitz alla Rai - Andrea Antonini è tra i 12 indagati che la notte del 4 novembre del 2008 fecero irruzione negli studi Rai di via Teulada e tentarono un blitz negli studi del programma "Chi l'ha visto?", "colpevole" di avere mandato in onda immagini inedite degli scontri avvenuti a piazza Navona pochi giorni prima tra studenti di destra e di sinistra. Oltre a lui, è indagato anche il presidente del centro sociale di destra Casapound Italia, Gianluca Iannone. Ai dodici, che furono identificati dagli uomini della Digos, i magistrati della Procura di Roma contestano il concorso in violenza e minaccia aggravate a incaricati di pubblico servizio, ovvero ai registi e redattori della trasmissione di Rai Tre.

Leggi tutto