Vietti: "Magistratura lavora a favore, non contro il Paese"

1' di lettura

Il vicepresidente del Csm risponde agli attacchi del premier ed esprime solidarietà "a tutti i magistrati italiani impegnati nel delicato esercizio della giurisdizione". IL VIDEO

Guarda anche:
Processo Mediaset, Berlusconi in Aula: LE FOTO
I giudici: "Manifestazioni fastidiose"
Processo Mediaset, e in aula va in scena il siparietto
Lo speciale sul Rubygate

(In fondo all'articolo i video sui processi di Berlusconi)

Michele Vietti, vicepresidente del Csm, è intervenuto in difesa della magistratura, dopo i recenti attacchi di Silvio Berlusconi che, di fronte al palazzo di giustizia di Milano aveva parlato di giudici che lavorano contro il paese. "Di fronte ai rinnovati attacchi nei confronti della magistratura - ha detto Vietti durante il plenum del Csm - intendo esprimere a tutti i magistrati italiani impegnati nel delicato esercizio della giurisdizione, sia inquirente che giudicante, la solidarieta' mia e, credo di poter dire, dell'intero Consiglio superiore".

"La magistratura lavora, sarebbe in un altro momento superfluo dirlo, per il Paese e non contro il Paese - ha proseguito Vietti -. La difesa della legalità è il fondamento della civile convivenza che consente ad un Paese di essere uno Stato e a chi la presidia con serietà, professionalità e dedizione, deve andare il rispetto e la riconoscenza di ogni cittadino e di ogni istituzione".

Leggi tutto