Berlusconi "svuota" Lampedusa e ci compra casa

1' di lettura

Il premier sbarca sull'isola piena di profughi e promette: via i migranti in 48 ore, spot Rai e Mediaset per rilanciare il turismo, moratoria fiscale e candidatura al Nobel per la Pace per i residenti. Intanto, acquista online una villa. VIDEO E FOTO

Villa con spiaggia personale: così Berlusconi diventa lampedusano
Berlusconi e la pericolosa passione per l'ultimatum
FOTO L'isola prima e dopo gli sbarchi - L'arrivo del premier - Villa Berlusconi a Lampedusa

(In fondo all'articolo tutti i video sull'emergenza)

Mercoledì 30 marzo è il giorno della visita di Silvio Berlusconi a Lampedusa. Il premier ha annunciato che il governo ha attivato dalla mezzanotte di martedì 29 un piano che prevede il trasporto, tramite 6-7 navi, dei migranti che sbarcati negli ultimi giorni "andranno tutti via entro 48-60 ore". L'esecutivo promette anche una moratoria fiscale per aiutare l'economia dell'isola con zone "a burocrazia zero". "Ho messo a punto il piano - ha aggiunto il presidente del Consiglio - ho trovato i mezzi con il ministro dell'Economia: si sono mosse 6 navi passeggeri e ci stiamo muovendo per la settima. Hanno una capienza per diecimila passeggeri e sono iniziate al molo le operazioni per spostare i migranti". Berlusconi ha spiegato anche che è in corso un accordo con le nuove autorità tunisine per permettere il rimpatrio dei clandestini che stanno arrivando da quel Paese.

Dall'emergenza sbarchi ai consigli per migliorare Lampedusa: Berlusconi ha infatti suggerito al sindaco "di dotare l'isola di un po' più di colore e di verde. Io l'ho fatto - ha ricordato il premier - in un paese della Lombardia dove fra poco sarà inaugurata l'università della Libertà. In alcune case mancava l'intonaco o i muri erano scrostati e io ho realizzato una situazione di colori che ricorda Portofino. Mi piacerebbe attuare questo piano colore anche nella vostra isola. Ho notato anche - ha aggiunto - un degrado del verde, mi impegno per un piano del verde e di rimboschimento".

Per rilanciare il turismo, inoltre, il premier ha promesso un impegno da parte di Rai e Mediaset alla realizzazione di una serie di servizi promozionali. "Abbiamo dato incarico a Rai e Mediaset - ha spiegato - di fare dei servizi che attirino gli italiani a Lampedusa, che è sempre stato un paradiso e tornerà ad esserlo". L'ultimo colpo di scena arriva quando Berlusconi svela di aver comprato casa sull'isola. "Sono andato su Internet e ho comprato una casa a Cala Francese, si chiama Le Due Palme. Anch'io diventerò lampedusano" ha dichiarato il premier, aggiungendo poi che  "il governo proporrà Lampedusa per il Nobel per la pace".

Guarda anche:
Lo speciale Mediterraneo: la guerra e gli sbarchi
Gli immigrati e l'Italia: tutte le foto

Leggi tutto