"Yara è stata strangolata"

1' di lettura

Sarebbe questa la conclusione a cui è arrivata l'anatomopatologa Cattaneo incaricata dell'autopsia sul corpo della ragazza di Brembate. Lo sostiene il settimanale 'Oggi': "Prima di strangolarla, l'assassino l'ha massacrata a pugni"

Guarda anche:
Yara, tre mesi di inutili ricerche
Il gramma di Yara: l'album fotografico
Yara, prelevato il Dna di 120 persone

"Yara non è morta di freddo. E' stata strangolata. L'assassino ha usato entrambe le mani per serrarle la gola. Lo confermano i segni di forte pressione sulla gola rilevati dal medico legale".
Sarebbe questa la conclusione a cui è arrivata l'anatomopatologa Cristina Cattaneo incaricata dell'autopsia sul corpo della ragazza, il cui corpo è stato trovato il 26 febbraio scorso.
L'indiscrezione è pubblicata su 'Oggi', in edicola dal 23 marzo.

"Prima di strangolarla, l'assassino l'ha massacrata a pugni come dimostrano due vistose ecchimosi sotto gli occhi - si legge nelle anticipazioni del settimanale - e un colpo tremendo alla tempia sinistra. Quando è stata strangolata Yara era in stato di incoscienza. Non si difendeva più. Ed era già morta quando l'assassino ha infierito sul suo corpo con un coltello. La vittima, infatti, non ha perso una goccia di sangue".

Tutti i video sull'assassiinio di Yara Gambirasio:

Leggi tutto