Maltempo, frane e allagamenti da Nord a Sud

1' di lettura

Piove da molte ore su gran parte della Penisola. Migliora la situazione dei fiumi in Veneto, ma peggiora altrove: nel Lazio è esondato l’Aniene. Danni e disagi per una tromba d’aria nella Ciociaria. GUARDA LE PREVISIONI METEO PER I PROSSIMI GIORNI

SEGUI LE PREVISIONI METEO
L'ITALIA NELLA MORSA DEL MALTEMPO: LE FOTO

Il maltempo sferza l’Italia. Dopo le forti piogge di mercoledì che hanno colpito soprattutto il nord, facendo tornare alta l’allerta nel vicentino per la situazione dei fiumi, nelle ultime ore acqua e vento hanno creato particolari disagi anche al sud. Una tromba d’aria ha causato danni in tutto il nord della Ciociaria.  A Torre Cajetani, vicino a Fiuggi, un fulmine ha danneggiato quindici contatori dell'Enel, mandandoli in fiamme, in un condominio dove adesso i residenti sono senza energia elettrica. A Paliano si è verificata una frana. Il fiume Aniene, esondato nelle campagne di Trevi nel Lazio, ha provocato l'allagamento di campi e orti mettendo a rischio le culture stagionali.

Una frana causata dalla pioggia di questi giorni si è abbattuta anche a Fiorino, frazione di Genova-Voltri. Sono intervenuti i tecnici della protezione civile e di Aster, la polizia municipale e i vigili del fuoco. Un altro smottamento si è verificato a Tagliacozzo, in provincia di L'Aquila.

Migliora invece la situazione in Veneto. A Soave (Verona) l'acqua è rientrata nel Tramigna mentre sono segnalati livelli idrometrici ancora elevati nel padovano che, per ora non accennano a scendere. Permangono ancora attivi i servizi di piena sui fiumi Agno-Guà, Bacchiglione, Livenza, Monticano, Muson dei Sassi, Lemene e il circondario idraulico di Padova ed Este (Padova). Limitati eventi franosi erano stati sul territorio dei Colli Euganei, nel vicentino e nel veronese.

Leggi tutto