Milano, stop al limite dei 70 km/h sulle tangenziali

Traffico fine dell'ordinanza di limite a 70 km/h sulla tangenziale di Milano
1' di lettura

L'ordinanza era entrata in vigore lo scorso 21 febbraio con l'obiettivo di ridurre le emissioni inquinanti ma, come mostrato anche da un video di Sky.it, a rispettarla erano in pochi. La Provincia ha così deciso di non prorogarla

Milano: io, unico automobilista a 70 all'ora in tangenziale

Da giovedì 17 febbraio si tornerà ai 90 chilometri orari. Questa la notizia riportata dal Corriere della Sera, secondo cui la provincia di Milano avrebbe fatto marcia indietro decidendo di non prorogare il limite dei 70 chilometri orari sulle tangenziali. Il divieto era entrato in vigore lo scorso 21 febbraio con lo scopo di "ridurre le emissioni inquinanti" e diminuire il rischio di incidenti. Ma domani 15 marzo si torna al vecchio limite, anche a causa dello scarso successo ottenuto dal provvedimento. Proprio come aveva mostrato un video di Sky.it, sulla tangenziale erano in pochi a rispettare il limite dei 70 km/h .

“La misura è tecnicamente giusta, applicata sistematicamente in molte città europee, ma bisogna farla rispettare fino in fondo” ha dichiarato al Corriere della Sera Andrea Poggio, vicedirettore nazionale di Legambiente: “Aver detto ai milanesi 'il limite c'è, ma non daremo sanzioni, state tranquilli', s'è rivelato un clamoroso autogol”. Ad Andrea Poggio replica, sempre sul Corriere, il presidente della Provincia Guido Podestà: "Più delle multe penso che il senso civico dovrebbe indurre gli automobilisti a contribuire alla salvaguardia della salute. Metterci qualche minuto in più per percorrere un tratto di tangenziale non può e non deve essere considerato un evento inaccettabile".

Leggi tutto