Omicidio Vassallo, si cerca in mare la pistola

1' di lettura

I sommozzatori e i militari del reparto operativo dei carabinieri del comando provinciale di Salerno stanno perlustrando le acque di San Nicola a Mare, nel Cilento, a caccia dell’arma che il 6 settembre 2010 uccise il sindaco di Pollica

Guarda anche:
Tre piste per l'omicidio del sindaco di Pollica
Le foto del funerale
La fiaccolata per Vassallo

Svolta nelle indagini sulla morte di Angelo Vassallo.
I sommozzatori e i militari del reparto operativo dei carabinieri del comando provinciale di Salerno stanno perlustrando le acque di San Nicola a Mare, frazione di Agnone, nel Cilento, sono alla ricerca dell'arma che il 6 settembre dello scorso anno uccise il sindaco di Pollica.
Si cerca una pistola calibro 9X21 dalla quale partirono i 9 colpi che attinsero il 59enne sindaco, mentre tornava a casa, in una stradina di Acciaroli, nelle prime ore del mattino del 6 settembre di un anno fa.
San Nicola a Mare dista pochi chilometri dal luogo del delitto e i carabinieri sarebbero arrivati a individuare il luogo dove potrebbe essere stata gettata l'arma del delitto dopo complesse indagini, attraverso testimonianze e intercettazioni. 

Guarda tutti i video sull'omicidio di Angelo Vassallo:

Leggi tutto