L'Aquila, gente in strada per una scossa di terremoto

Una foto d'archivio del sisma che ha colpito l'Abruzzo il 6 aprile del 2009
1' di lettura

Torna la paura in Abruzzo, dopo il sisma del 6 aprile del 2009. La terra ha tremato intorno alle 23.50. L'epicentro è stato localizzato tra Sulmona e la Valle Peligna, a 60 chilometri dal capoluogo. 3.1 la magnitudo. Paura ma nessun danno

Guarda anche:
TERREMOTO ABRUZZO: VAI ALLO SPECIALE
L'Aquila prima e dopo il terremoto: l'album con tutte le foto

Una scossa di terremoto di magnitudo 3.1 è stata registrata intorno alle 23.50 nella Valle Peligna, in provincia dell' Aquila. Molte persone sono uscite per strada a Sulmona, Pratola, Raiano e altri centri del circondario. Secondo le prime notizie, non vi sarebbero ne' feriti ne' danni.
L'epicentro dovrebbe essere stato tra la città di Sulmona e la Valle Peligna, a circa una sessantina di chilometri dall'Aquila da dove però non sono giunte particolari segnalazioni. La scossa è stata descritta come breve ma molto secca.
Molti hanno telefonato ai vigili del fuoco che ritengono che la situazione sia sotto controllo. Molte persone non hanno neppure avvertito nulla, ma sono scese in strada vedendo gli altri fuggire. Insomma, per ora solo tanto spavento e nulla più.

Leggi tutto