Ghedini: "Berlusconi disponibile per tutti i processi"

1' di lettura

L’avvocato del premier annuncia la svolta: “Abbiamo proposto al tribunale di bloccare il lunedì. Da noi è arrivato un notevole sforzo collaborativo ed è il massimo che si può pretendere da un presidente del Consiglio”. GUARDA IL VIDEO

Guarda anche:
Berlusconi a processo il lunedì. Giustizia, "riforma pronta"
Caso Ruby: vai allo speciale
Berlusconi, da Veronica Lario a Noemi: tutte le foto

"Abbiamo proposto al tribunale di bloccare il lunedì . Da noi è arrivato un notevole sforzo collaborativo ed è il massimo che si può pretendere da un presidente del Consiglio". Lo ha detto l'avvocato Niccolò Ghedini, uno dei difensori del premier a proposito del calendario delle udienze, argomento di discussione venerdì con il presidente del tribunale Livia Pomodoro. Quattro i processi im ballo: caso Mills, Ruby, Mediatrade e Mediaset.

Ai cronisti che gli chiedevano perché il premier avesse maturato la decisione di partecipare alle udienze, Ghedini ha spiegato che "c'è un'attenzione fuori dalla normalità su di lui e dunque ritiene opportuno scendere in campo in prima persona". L'avvocato inoltre ha chiarito che il premier verrà a tutte le udienze, anche a sentire i testimoni. Ai giornalisti che gli chiedevano ancora se parteciperà ai processi, il legale ha ribadito: "Assolutamente sì”. E ha spiegato che proprio per questo motivo hanno dato la disponibilità a celebrare i procedimenti di lunedì. Sono stati fissate proprio di lunedì la prossima udienza del processo Mediaset, in calendario per l'11 aprile, e quella del procedimento Mediatrade, rinviata proprio oggi al prossimo 28 marzo.

Secondo il quotidiano Repubblica quello di Berlusconi sarebbe un vero cambio di strategia. Il premier sarebbe “ben deciso a spettacolarizzare ogni seduta di quella che considera la più grande e ingiusta delle persecuzioni giudiziarie ingiuste ordite in questi anni”. Un’occasione che, secondo il quotidiano diretto da Ezio Mauro , Berlusconi “vuole sfruttare fino in fondo, in vista della casuale, ma assai utile, coincidenza elettorale”. “I sondaggi, già avviati con solerzia, sfruttano i primi risultati e parlano chiaro: se il Cavaliere si difende nel processo, e parla davanti ai giudici, il suo share aumenta vertiginosamente”.

Berlusconi a processo di lunedì: il video


Leggi tutto