Il maltempo non dà tregua: un morto nel messinese

Maltempo in tutto il centro-sud Italia: qui i danni in Calabria
1' di lettura

Dopo i nubifragi e le alluvioni in Molise e nelle Marche dei giorni scorsi, continuano le piogge torrenziali che stanno causando disagi in tutto il meridione. A Graniti un pensionato di 77 anni è stato travolto da un torrente

GUARDA LE PREVISIONI METEO
ITALIA, 10 ANNI DI FANGO: GUARDA LA GALLERY
Città imbiancate: le foto più belle
Giovedì grasso sotto la neve a Venezia

Non migliorano le condizioni meteo in Italia, soprattutto al centro-sud. Dopo il nubifragio nel messinese e le alluvioni nelle Marche e in Molise le previsioni non danno segni di miglioramento.

In Sicilia ancora in stato di allerta il messinese - Il maltempo ha fatto una vittima nel messinese. La zona jonica è di nuovo interessata da forti piogge. A Graniti un pensionato di 77 anni è stato travolto dalla corrente del torrente Patrolo, mentre cercava di passare a piedi da una sponda all'altra ed è morto annegato. E proprio a Graniti, ma anche a Francavilla, Motta Camastra e Santa Teresa Riva, si sono verificate diverse frane e le strade risultano allagate. L'acqua ed il fango hanno anche invaso una scuola di Motta Camastra, costringendo gli insegnanti ad interrompere le lezioni. La Protezione Civile è in stato di allerta meteo e sta monitorando la situazione. Nella zona tirrenica del messinese allagamenti si sono registrati soprattutto nel comune di Pace del Mela. A Messina, nel villaggio di Giampilieri, ma anche a Mili San Pietro e nel comune di Scaletta, anche queste zone interessate di recente da violenti acquazzoni che hanno provocato danni per diversi milioni. La Protezione civile seguirà con attenzione la situazione, dal momento che nelle prossime ore si prevede un peggioramento delle condizioni meteo.

In Campania forti disagi causati dalle piogge torrenziali - Decine di chiamate sono arrivate dalla scorsa notte alla centrale operativa dei vigili del fuoco a causa della pioggia che da ieri cade incessantemente su Napoli. Le richieste di soccorso riguardano in particolare infiltrazioni d'acqua, soprattutto negli appartamenti a piano terra, e cadute di cornicioni. Molte poi le strade allagate, tra Napoli e provincia. Numerose le segnalazioni pervenute, in particolare, dalla zona di Varcaturo.

In Molise, lo sfogo del presidente della regione- "Abbiamo apprezzato le tante disponibilità giunte per l'emergenza maltempo in Basilicata, ma ora è indispensabile lavorare sul fattore tempo perché i lucani e la Regione non siano lasciati soli ad affrontare sia l'emergenza, non ancora conclusa, sia la difficile fase che seguirà'. In una dichiarazione diffusa dall'ufficio stampa, il presidente della Regione Basilicata, Vito De Filippo, ha lanciato un appello al Governo nazionale. "Gli eventi meteo degli ultimi giorni - ha sottolineato De Filippo - sono stati eccezionali e calamitosi. In tempi estremamente ridotti abbiamo inoltrato le pratiche alla Presidenza del Consiglio e al Ministero dell'Agricoltura perché venissero attivate tutte le misure previste in questi casi, ma al momento non registriamo ancora alcun seguito. L'emergenza, ancora oggi, è affrontata con oneri totalmente a carico della Regione e delle amministrazioni locali, al punto che anche la presenza e l'intervento dell'esercito sono sostenuti dai fondi stanziati per l'emergenza dalla Regione. Ma gli sforzi che possiamo fare da soli non bastano. Resto convinto che lo Stato non mancherà di far sentire la sua presenza, ma se dovessero esserci anche solo ritardi - ha concluso il governatore lucano - i problemi delle popolazioni colpite finirebbero inesorabilmente con l'aggravarsi". Intanto da questa notte non smette di nevicare a Campitello Matese, località del Comune di San Massimo (Campobasso).

In Calabria, le frane impediscono la circolazione sulle strade - Un pezzo di rupe al cui interno è incastonata una stradina che porta alla spiaggia "Formicoli", una tra le più incantevoli della costa tirrenica tra Tropea e Capo Vaticano, è crollata a causa delle continue piogge, andando ad ostruire l'accesso alla spiaggia. Sul luogo sono intervenuti i carabinieri della stazione di Spilinga diretti dal maresciallo Vincenzo Boerio e le guardie municipali del Comune di Ricadi, che hanno transennato la zona chiudendo l'accesso al traffico. Sempre in Calabria, questa mattina la strada statale 106 nei pressi dello svincolo di Soverato, sulla costa ionica catanzarese è stata chiusa per via dei movimenti franosi, causati dalle abbondanti piogge delle ultime ore, che hanno invaso la strada, a distanza di pochi metri uno dall'altro. In un caso sono rimaste bloccate alcune autovetture e gli automobilisti sono stati soccorsi dai vigili del fuoco del comando provinciale. La circolazione nella zona sta subendo notevoli rallentamenti per la chiusura di un senso di marcia. Sul posto sono al lavoro le squadre di emergenza dell'Anas e le forze dell'ordine.

Leggi tutto