Yara è morta, ritrovato il corpo non lontano da casa

Il luogo del ritrovamento di Yara - Immagine: Fotogramma
1' di lettura

La ragazza di Brembate di Sopra era scomparsa il 26 novembre scorso, mentre tornava dalla palestra. I suoi resti sono stati scoperti per caso nella campagna bergamasca: potrebbero esservi stati portati in un secondo momento rispetto alla morte

Guarda anche:
Il luogo del ritrovamento: FOTO
Yara, la scomparsa, le ricerche, la rabbia: FOTO
Yara, tre mesi di inutili ricerche

(In fondo all'articolo tutti gli altri video sulla scomparsa di Yara)

E' stato trovato il cadavere di Yara Gambirasio, la 13enne di Brembate di Sopra scomparsa esattamente tre mesi fa nel bergamasco.

Il ritrovamento del corpo
-  Il corpo di Yara è stato scoperto in aperta campagna, in un campo della zona industriale di Chignolo di Isola, in provincia di Bergamo, ad una decina di chilometri da Brembate, tra l'erba alta. La zona è industriale, ci sono molti capannoni, alcuni in costruzione, e il campo, molto esteso, si sviluppa proprio al termine degli edifici. Il corpo era in avanzato stato di decomposizione e l'identificazione è avvenuta grazie ai vestiti, gli stessi indossati dalla ragazza il giorno della scomparsa, e a un portachiavi.

A scoprire il cadavere della tredicenne, nascosto tra la vegetazione, sarebbe stato un giovane che si trovava nella zona per per provare un modellino di aeroplano telecomandato e che non avrebbe alcun ruolo nella vicenda. L'uomo ha immediatamente chiamato gli investigatori, che hanno identificato Yara.

Giallo sull'abbandono del cadavere - E' possibile che il corpo di Yara non si sia trovato dove è stato scoperto dal primo momento della scomparsa. Il sentiero vicino al quale si trovava il cadavere infatti è spesso utilizzato da pescatori che si recano nel vicino torrente e da dipendenti delle aziende industriali della zona. A ridosso del sentiero inoltre si trovano diversi campi di granoturco frequentati dagli agricoltori. Nella zona dove è stato ritrovato il corpo di Yara inoltre, in via Bedeschi, il 16 gennaio scorso era stato trovato il cadavere di un giovane dominicano di 26 anni, che era stato ucciso probabilmente dopo una lite in discoteca. "Questa zona è stata perlustrata e controllata più volte in questi 3 mesi" ha detto anche Giovanni Valsecchi, capo della Protezione civile di Brembate.

Gli investigatori comunque ancora non escludono con certezza che il corpo di Yara possa sempre essere stato lì dove è stato trovato:secondo alcune fonti infatti lo stato del corpo farebbe pensare al fatto che sia stato lasciato lì molto tempo fa.
Gli inquirenti hanno sequestrato le videocassette delle telecamere di sorveglianza di tutti gli impianti delle ditte della zona con la speranza che abbiano inquadrato qualcosa di rilevante per le indagini.

Autopsia in programma lunedì - Alcuni dubbi potranno essere chiariti dall'autopsia, in programma lunedì, sul cadavere di Yara. L'esame saà eseguito da un gruppo di esperti: agli accertamenti autoptici dovrebbero partecipare, oltre al medico legale, anche un patologo e un genetista. Saranno proprio i complessi accertamenti in programma a stabilire quando il corpo della tredicenne è stato abbandonato nel campo dove è stato ritrovato.

Tre mesi fa la scomparsa di Yara
- La scomparsa di Yara è avvenuta in circostanze mai chiarite il 26 novembre scorso, all'uscita del Palasport di Brembate di Sopra. Di quel giorno si sa che Yara Gambirasio, 13 anni, esce da casa per andare nella palestra in cui solitamente si allena nella sua disciplina, quella della ginnastica ritmica, per consegnare ad allievi e insegnanti uno stereo per lo spettacolo di danza. Pochi minuti e intorno alle 18,30 esce e sparisce. Il cellulare dopo circa un quarto d'ora è già spento e di lei nessuna traccia. Immediatamente si mette in moto la macchina investigativa, si sentono parenti, amici, conoscenti, frequentatori della palestra, ma non arriva alcun elemento utile alle indagini. A nulla sembra portare anche la pista adombrata da un ragazzo della zona che dice di averla vista la sera della scomparsa parlare con due uomini vicino ad un'auto rossa.

Leggi tutto