Mediaset, niente legittimo impedimento per Berlusconi

Niccolò Ghedini, uno degli avvocati del premier
1' di lettura

Secondo alcune fonti legali, gli avvocati del premier non sarebbero orientati a chiedere il rinvio per il processo che vede coinvolto il Cavaliere: "Si tratta solo di un'udienza tecnica, ma lui non ci sarà”

Leggi anche:
"Silvio resisti": a Milano i manifesti 'anonimi' del Pdl

A meno di avvenimenti eccezionali di qui a lunedì 28 febbraio, la difesa del presidente del Consiglio Silvio Berlusconi non è orientata a presentare istanza di legittimo impedimento per la ripresa del processo sui presunti fondi neri di Mediaset sulla compravendita dei diritti tv.
Lo hanno riferito oggi fonti legali, aggiungendo che per lunedì si aspettano una udienza "tecnica", dopo che il processo era stato sospeso lo scorso anno per l'immunità automatica prevista dalla legge sul legittimo impedimento, annullata poi dalla Consulta il 13 gennaio scorso.

Al momento, secondo fonti legali, il premier non sarebbe orientato a prender parte all'udienza.
Al centro di questo processo - che vede imputati fra gli altri, oltre a Berlusconi, l'avvocato britannico David Mills, alcuni manager del Biscione e il presidente di Mediaset Fedele Confalonieri - ci sono le indagini sulla compravendita di diritti cinematografici e televisivi di società Usa per 470 milioni di euro, che sarebbe stata effettuata da Fininvest attraverso due società off- shore, dal 1994.

La procura di Milano ipotizza che major americane abbiano venduto i diritti alle due società off- shore, le quali li avrebbero poi rivenduti con una forte maggiorazione di prezzo a Mediaset allo scopo di aggirare il fisco italiano e creare fondi neri a disposizione di Berlusconi. Sia Mediaset sia tutti gli imputati hanno sempre respinto le accuse.
L'ultima ipotesi di reato, avanzata dalla procura con una contestazione suppletiva in aula, è stata fissata al 2001 quindi, secondo il parere di fonti giudiziarie e legali, non dovrebbe esserci il rischio di prescrizione per circa altri tre anni.

Leggi tutto