Affittopoli a Milano, indaga la magistratura

1' di lettura

Procura e Corte dei Conti si muovono dopo lo scandalo delle case del Pio Albergo Trivulzio affittate a prezzi stracciati. Il sindaco Moratti: “Trasparenza”. In arrivo anche la lista degli immobili venduti. LE FOTO DEI VIP COINVOLTI

Guarda anche:
Milano, i vip coinvolti in Affittopoli: GALLERY
Milano, case di lusso a prezzi low cost

Onorevoli, ex assessori, giornalisti e vip di ogni genere. Persone che sicuramente non hanno problemi ad arrivare a fine mese, ma che inspiegabilmente vivono (o hanno vissuto) in pieno centro a Milano negli appartamenti del Pio Albergo Trivulzio a prezzi stracciati. Lo scandalo di Affittopoli continua a fare rumore nel capoluogo lombardo, e non solo. Venerdì i vertici dell'ente hanno consegnato a Palazzo Marino la lista con i nominativi degli affittuari di lusso (guarda le foto): da Carla Fracci a Sergio Bonelli (l'editore di Tex Willer), da Ariedo Braida (ds del Milan) a Daniele Cordero di Montezemolo (fratello di Luca). Ora qualcuno pretende chiarezza e sullo scandalo indagano anche la Corte dei Conti e la procura di Milano, con un apposito fascicolo, per ora senza alcuna ipotesi di reato e sulla base degli articoli di stampa.

E chiarezza chiede anche il sindaco Letizia Moratti, che dice: "Mi auguro che l'elenco degli appartamenti sia completo, ho chiesto e continuerò a chiedere trasparenza e completezza sui criteri con i quali vengono assegnati e sui successivi criteri con i quali vengono monitorati per controllare che non ci siano affitti che continuano troppo a lungo o alloggi che vengono dati in subaffitto". "Milano è una città che ha sempre saputo reagire a tutte le difficoltà che ha avuto e anche alle brutte pagine - ha detto Moratti replicando a chi chiedeva se dopo Tangentopoli la città fosse ancora corrotta - Ma è una città capace di reagire e quindi sono certa che anche in questo caso lo farà avendo tra l'altro il presidente consegnato le liste appena avuto il benestare dal Garante. Credo che sia la dimostrazione che c'è una volontà piena di collaborazione. Vigileremo".

Non mancano le polemiche e c’è chi chiede al primo cittadino di Milano perché non avesse vigilato anche prima. In ogni caso i vertici del Pio Albergo Trivulzio, dopo aver a lungo tergiversato, hanno fatto sapere che consegneranno lunedì al presidente del Consiglio comunale di Milano, Manfredi Palmeri, l'elenco degli immobili venduti negli ultimi 5 anni. Martedì mattina inoltre si riunirà, in seduta straordinaria, il consiglio di amministrazione del Pat per discutere e decidere quali linee ed indirizzi seguire. Nei giorni successivi verrà organizzata una conferenza stampa presso l'istituto: "Saremo pronti a rispondere - si afferma - ai quesiti che ci verranno posti".

Leggi tutto