Caso Ruby: un anno fa tutto ebbe inizio

1' di lettura

"Mi ha chiamato Fede, disse: ti porto a una festa", racconta Ruby ai pm sul San Valentino del 2010. Un anno dopo è attesa la decisione del gip sulla richiesta di giudizio immediato a carico del premier per concussione e prostituzione minorile. IL VIDEO

Berlusconi e le donne: L'ALBUM FOTOGRAFICO

Guarda anche:

Ruby, così si difende il premier
Caso Ruby: vai allo speciale di Sky.it
Ruby&Friends, le parole dei protagonisti dello scandalo

Fu proprio un anno fa, il giorno di San Valentino del 2010, che ebbe inizio il Rubygate, lo scandalo con al centro la giovane marocchina e che vede indagato il premier per concussione e prostituzione minorile. Il 14 febbraio di un anno fa, infatti, è la prima volta di Ruby ad Arcore: "Mi ha chiamato Fede, dicendomi: ti porto ad una festa" racconta la ragazza ai pm di Milano.

La telefonata del presidente del Consiglio alla questura di Milano, il 27 maggio, giorno in cui la ragazza viene fermata dalla polizia, è un altro passaggio fondamentale, ma di cui si ha notizia soltanto ai primi di novembre. Poi, il 14 gennaio, la notizia delle ipotesi di reato a carico del premier: concussione e prostituzione minorile, e l'intenzione dei magistrati di chiedere il rito immediato.  Richiesta che arriva il 9 febbraio e su cui il gip deciderà nelle prossime ore.

Tutti i video sul Rubygate

Leggi tutto