Gemelline scomparse, l'appello della madre

1' di lettura

"Non perdo le speranze" ha detto Irina Lucidi. Da giorni continuano le ricerche di Alessia e Livia, le due sorelle rapite dal padre Matthias Schepp, suicidatosi a Cerignola il 3 febbraio. Il video

(in fondo all'articolo tutti i video sul caso)

L'appello  - La madre delle piccole Alessia e Livia, pallida ma composta, ha lanciato un appello rivolto a chiunque abbia la minima informazione sul luogo dove si trovano le bambine perché la renda nota.

Spunta l'ipotesi di avvelenamento -
Un ulteriore aspetto inquietante, confermato dagli inquirenti, emerge dal computer di Matthias Schepps, il padre suicida delle due gemelline scomparse. Oltre ai siti sulle compagnie di navigazione tra Marsiglia e Propriano, Corsica, l'uomo avrebbe visitato alcuni siti dove si trovano consigli e materiali per l'avvelenamento. Tutto questo può solo essere una inquietante coincidenza che però gli inquirenti prendono in considerazione.
Non è escluso però che l'ipotesi di avvelenamento possa aver riguardato Schepp e che poi abbia deciso di suicidarsi lanciandosi contro un treno Eurostar vicino alla stazione ferroviaria  di Cerignola, in provincia di Foggia, come poi è accaduto nella notte tra il 3 e il 4 febbraio.

Il padre è stato visto a bastia da solo - Tra segnalazioni e ricerche sembra inoltre certo che Matthias Schepp sarebbe stato visto al porto di Bastia mentre si imbarcava su un traghetto per Tolone. Secondo il racconto reso da un testimone, l'uomo era da solo, senza le due gemelline. Affermazione, questa, che avvalora anche l'ipotesi che l'uomo abbia inviato in Svizzera un pacco postato in un piccolo ufficio in provincia di Marsiglia. Nessuno ancora conosce il contenuto del pacco ma subito dopo l'affrancatura la targa della macchina di Schepp sarebbe stata fotografata alla barriera di Ventimiglia in entrata in Italia.

Scomparse nel nulla - Le gemelle sono scomparse dal 28 gennaio quando le ha prelevate il padre, Matthias Kaspar Schepp, che si era separato dalla moglie. L'uomo, che si era diretto in Francia, è poi arrivato nel sud dell'Italia e si è tolto la vita il 3 febbraio sotto un treno alla stazione di Cerignola, in provincia di Foggia. Per ritrovare le  bambine si sono attivate la polizia svizzera, italiana e francese.

Guarda tutti i video

Leggi tutto